La Festa del SS. Crocefisso a Muro Leccese

3-5-2015 #festesalento #festasscrocefisso #muroleccese

Il centro storico di Muro Leccese ispira la sensazione di un epoca passata ma mai dimenticata. La tradizione qui è molto sentita e la chiesa del Crocefisso ne è il simbolo.

La Festa del SS. Crocefisso a Muro LecceseAppena fuori del centro urbano, risale al 1573, quando venne costruita sulle rovine di una chiesa bizantina, nel luogo dove sorgeva un casale medievale. Due portali barocchi finemente scolpiti sembrano invitare il popolo alla partecipazione a questa sentita festa religiosa, un tempo gestita dai frati Francescani.
L’altare più suggestivo, all’interno di questa deliziosa architettura religiosa, è dedicato proprio alla Crocifissione e oggi come un tempo, numerosi sono i fedeli che visitano l’altare proprio in occasione della festa religiosa.

Un tempo, la sera della vigilia della festa, si accendevano
grandi falò per le strade; i giovani nei giorni precedenti raccoglievano legna, paglia, erbe secche e tutto ciò che trovavano di combustibile e lo ammucchiavano nei posti in cui dovevano poi bruciarlo. Quando le fiamme dei falò diminuivano un poco, presa la rincorsa, i ragazzi vi saltavano sopra.
L’origine della festa a Muro Leccese, è antichissima, quando un comitato decise che ogni anno ci sarebbe dovuta essere una processione religiosa in onore del SS. Crocifisso, lungo l’intera cittadina, con l’obbligo del digiuno nel giorno precedente. Data la natura agricola dell’economia del paese, per non interferire con le coltivazioni i festeggiamenti furono posticipati alla serata, quando ancora oggi, ha inizio simbolicamente la festa, nel giorno in cui i cittadini potranno pregare, danzare e cantare in onore del Crocifisso.

Anche per il 2015 dunque non mancheranno i tradizionali fuochi d’artificio, in cui numerosi “quadri” si susseguiranno in un ritmo incalzante fino alla chiusura, quando “stucchi”, “intrecci” e “cascate” si innalzeranno in un crescendo di sorpresa, emozione e stupore.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *