La festa di San Cesario.

Nell’omonima cittadina di San Cesario, in Salento, è celebrata per ben tre volte nel corso dell’anno la festa in onore di San Cesario.
Qui, nella Valle della Cupa, il 7 Novembre di ogni anno si festeggia per l’ultima volta nell’anno solare il santo, in una festa chiamata “San Cesario te lu Sinnecu” (San Cesario del Sindaco), nella quale si commemora il martirio di San Cesario avvenuto sotto l’imperatore Traiano nel I secolo d.C.

Il santo diventò protettore dalle calamità metereologiche sin dalla fine dell’Ottocento, quando la statua sulla facciata della chiesa fu colpita da un violento fulmine e ne risultò quasi indenne.

Secondo l’antica consuetudine per ringraziare il Santo ci si doveva arrampicare fino alla sommità della chiesa Madre di Santa Maria delle Grazie, edificata a partire dal 1623, con all’entrata le statue di San Pietro e di San Paolo e sul timpano la statua di San Cesario. Si doveva salire a ben venticinque metri di altezza, per offrire dei fiori al simulacro del santo, protettore anche di imbianchini, muratori, carpentieri e scalpellini. Oggi tale dono avviene sotto la supervisione dei Vigili del Fuoco, ed è un vero e proprio spettacolo che richiama gente da ogni dove.

Alla sera, nei pressi del Palazzo Ducale sede della biblioteca e caratterizzato da un’elaborata facciata ricca di nicchie contenenti statue mitologiche, stand gastronomici e bancarelle riempiranno la cittadina di luci, suoni e colori.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *