La notte dei briganti ad Alberobello

Il 20 e 21 agosto 2012 ad Alberobello, si terrà la VI edizione de La Notte dei Briganti, la borbonica guerra per bande. Anche le strade di Alberobello si riempiranno di colori e di suoni per la Notte dei Briganti, che coinvolge pittoresche frazioni vicine, una volta forti e merlati castelli.
Sfilate di soldati, bandiere al vento, accampamenti di bandiere, rancio offerto agli spettatori, simulazione della battaglia sul campo con cariche di cavalleggieri, rombo di cannoni, crepitio di fucili: alla fine di agosto Alberobello si animerà di centinaia di figuranti attraverso i quali si ripercorreranno drammatici avvenimenti di quello che fu definito il “brigantaggio” perchè anche quel momento così importante della storia pugliese, non sia dimenticato.

Lo scopo infatti della manifestazione, è il recupero del valore culturale e storico del brigantaggio, fenomeno che ha interessato direttamente, dal 1860 al 1864, la “selva” di Alberobello. Il brigantaggio accadde come fenomeno caratteristico di alcuni paesi della Puglia, e ha radici molto remote. Si manifestò già nella tarda repubblica romana, sotto Ottaviano; lungo le strade maestre di Alberobello apparivano all’improvviso sequestratori di viandanti, che li trascinavano negli “ergastula”, dormitori di schiavi assegnati al lavoro forzato. Il banditismo era fiorente soprattutto ad Alberobello, e la criminalità assunse proporzioni preoccupanti.
Tanto che ancora oggi, tramite una festa, si ricorda quel periodo oscuro.

L’evento si svilupperà in due parti: la rappresentazione storica in costume nei boschi  e la festa sull’aia.
La rappresentazione storica,  che anno dopo anno raccoglie sempre più turisti in cerca di antiche emozioni, vede ripetersi antichi rituali: quello che era un esercizio per affinare le abilità degli antichi cavalieri, viene ripetuto come manifestazione agonistica che coinvolge i quartieri cittadini: i cavalieri, al galoppo, e in costume d’epoca, sfileranno tra l’entusiasmo e la partecipazione generale. Seguirà lo snodarsi variopinto di un corteo a ricordo di quello, di nobili e di dame, che si recavano ad assistere alle gare di tiro con l’arco, alla giostra dell’anello, alla corsa alla papera .

Per prenotazioni:
380-411.12.73

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info {IMU_468_60}

I commenti sono chiusi.