La Sagra della castagna

Bagnolo del Salento, è una ridente località pugliese, nel cuore del Salento,  antica località termale famosa per  la presenza di alcuni menhir in zona risalenti all’età del bronzo.
Siamo in autunno le temperature si abbassano progressivamente e i colori caldi della stagione si apprezzano meglio in una cittadina immersa tra alberi secolari e castagneti. Le castagne, frutto prezioso per la salute e il buonumore possono essere gustate arrostite sul fuoco con una padella bucata, abbrustolite in forno, lessate con tutte e due le bucce, oppure cotte lasciando soltanto la prima pellicola che le avvolge. Questo e molto altro si potrà trovare sui vari stand durante la sagra che si svolgerà il 6 e il 7 Novembre 2011 nei pressi della Chiesa Madre, caratterizzata dalla semplice facciata neoclassica e dalla splendida statua di San Giorgio.

L’appuntamento con questa sagra nasce dalla storia della gente salentina ed è profondamente radicato nella memoria collettiva. La castagna è stata per secoli alimento primario nella campagna del Salento dove venivano prodotte tonnellate di farina dolce.
Una preziosa ricetta culinaria di bagnolo del Salento, richiama ogni anno moltissime persone che arrivano per gustare i dolci a base di castagne: le castagne lessate vengono frullate ottenendone un gustoso e bianchissimo purè, farinoso e dolciastro, da mangiare così, oppure come base per dolci: è infatti una tecnica usata raramente e soltanto nell’altissima pasticceria, a causa del procedimento lungo e complesso per la sbucciatura delle castagne, ma è ancora il metodo più efficace per la preparazione per esempio del Mont Blanc.

La sagra è  curata dal Movimento Giovanile di Bagnolo, che tra l’altro, farà una presentazione su questo delizioso frutto autunnale ricco di glucidi, ideali per chi pratica sport o è soggetto a stress: grazie alla presenza di zuccheri, fondamentali per il buonumore, la castagna è un alimento alternativo per i bambini allergici al latte di mucca o al lattosio. La farina realizzata con la castagna poi sopperisce anche al fabbisogno di carboidrati nei soggetti che presentano intolleranza ai cereali. Molto ricca di fibre, è considerata importantissima anche per la corretta attività intestinale e per la riduzione della colesterolemia.

Insieme alle castagne ci saranno stand dove si potrà assaporare carne di maiale, lessa o arrosto, per accontentare tutti i palati. Inoltre sono previsti importanti eventi musicali, che lasciano sempre tanto spazio ai giovani.
Infine il 7 Novembre, seguirà la Fiera Mater Domini, che comincerà la mattina presto nelle vie del centro storico della cittadina: si tratta di una delle più grandi e frequentate fiere del Salento, da sempre occasione di incontro e di scambio. La Fiera Mater Domini ha nella spontaneità, nell’apparente casualità delle bancarelle e nel ripetersi della tradizione, il suo punto di forza. I visitatori sanno che troveranno sempre quasi un migliaio di ambulanti, gli animali in mostra, gli spettacoli viaggianti, l’esposizione delle macchine agricole.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *