La storia della fiera della Madonna di Roca a Calimera

La storia della fiera della Madonna di Roca a Calimera, dal 4-5-2013 al 5-5-2013, Calimera

La storia della fiera della Madonna di Roca a CalimeraLa Madonna di Roca, patrona della cittadina di Calimera, rappresenta un evento religioso estremamente sentito; il culto mariano in Salento da sempre ha trovato lungo i secoli un punto di riferimento privilegiato: la solennità liturgica della Natività ha attirato da sempre l’attenzione e la venerazione dei fedeli, ma a Calimera sono stati esaltati soprattutto i miracoli che la Madonna ha accordato ai devoti nei secoli, specie nei tempi maggiormente calamitosi.
Tutti gli anni infatti a maggio si compie il pellegrinaggio di 15 chilometri da Calimera a Roca: questo è il luogo da cui nel ‘500 la popolazione si spostò nei paesi di Calimera, Vernole, Melendugno e Borgagne. I calimeresi, in occasione di questa festività, rinnovano il ricordo del loro luogo di provenienza da cui furono costretti a scappare a causa delle incursioni dei Turchi intorno al 1500.

La prima domenica successiva alla festa religiosa, nel rione di San Rocco di Calimera, vengono allestite le bancherelle e le strade risuonano dell’allegra musica delle bande che animano la fiera cittadina della Madonna di Roca. Gli stand esporranno merci varie e soprattutto prodotti della gastronomia salentina, primo fra tutti il vino, al quale saranno dedicati tanti stand dove degustare e scoprire un mondo di sensazioni, di emozioni e di sapori che il vino spesso nasconde.
L’olfatto, il gusto e la vista, si perderanno fra le bancarelle di Calimera nel distinguere gli aromi soffusi dei dolciumi salentini, nascosti dagli odori più intensi delle frittelle; chiunque sarà invitato ad apprezzare i sapori delicati delle zuppe a base di legumi tipiche del Salento, che si rivelano solo a chi sa scoprirli; molti potranno degustare lo speciale olio extravergine d’oliva sfidandosi a riconoscere le tonalità di colore più sfumate, le più piccole variazioni cromatiche nella brillantezza nei suoi variegati riflessi.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info
{IMU_468_60}

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *