Le notti archeologiche di Canosa

Le notti archeologiche di Canosa, dal 7-9-2013 al 28-9-2013, Canosa

Le notti archeologiche di Canosa

Il passato di una cittadina, offre sempre un po’ di mistero, unito al fascino della scoperta, o della riscoperta, delle proprie origini. Canosa, capitale dei beni archeologici nella Provincia di Barletta Andria Trani, rappresenta per il territorio un tesoro di inestimabile valore, consentendo a chiunque di passeggiare all’interno di vere e proprie mura antiche, su strade che conservano perfettamente la pavimentazione originale tra edifici pubblici e privati che formavano l’antica città.
Si potranno ammirare il marmo romano, la suggestione del medioevo, luoghi di Santi e personaggi famosi, l’Arco Traiano, conosciuto con il nome di Arco di Terenzio Varrone, che è un monumento onorario posto a circa un chilometro dall’abitato moderno lungo la Via Traiana.

Si tratta di una iniziativa realizzata nel circuito “Open Days” e promossa dall’Assessorato al Mediterraneo Cultura e Turismo della Regione, attraverso l’agenzia Puglia Promozione: se si ha voglia di tornare indietro nel tempo, rievocare con aria sognante i bei tempi andati, si potrà scegliere accuratamente un tour organizzato a Canosa, privilegiando magari alcune destinazioni rispetto ad altre.

Il programma delle “Notti archeologiche di Canosa”, prevede per il 7 settembre, dalle 20 alle 23:00, il tour “La Città di pietra e di marmo, alla scoperta di Canosa romana”: Canosa veniva anche definita “la piccola Roma”, poiché anch’essa sorgeva su sette colli.
Il 14 settembre, dalle 20 alle 23 il tour previsto è “La città di San Sabino, alla scoperta di Canosa paleocristiana”: San Sabino fu vescovo di Canosa, con una vita piena di grandi missioni diplomatiche, ma una spiritualità affine a quella di San Benedetto, e un passato al servizio della sede romana, per l’unità ecclesiale e l’armonia teologica con la Chiesa d’Oriente.
Il 21 settembre, sempre dalle 20 alle 23, il tour è intitolato “La Città di Boemondo, alla soperta di Canosa Medievale”, in onore di Boemondo I d’Altavilla, eroe della prima Crociata, principe di Antiochia, sepolto a Canosa.
Infine, il 28 settembre, dalle 20 alle 23, si potrà partecipare al tour “Canosa, indietro nel tempo”, per trovarsi immersi in atmosfere retrò, antiche vestigia, tradizioni millenarie tramandate di generazione in generazione.

Gli appassionati del mondo antico riceveranno a settembre 2013 altre sorprese dal territorio di Canosa: oltre alla visita alla città antica sarà possibile scoprire molte altre piccole aree archeologiche presenti nelle vicinanze, testimonianza vivente di un passato ancora vicino e vitale.

Per info:
Fondazione Archeologica Canosina
tel. 333. 8856300

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *