Lecce 2019, Maggio e il mese dell Eutopia

dall’ 1-5-2014 al 31-5-2014 #lecce2019 #lecceeutopia #salento

Il mese di Maggio del 2014, è il mese che Lecce, candidata per Capitale della Cultura Europea 2019, dedica a idee, suggerimenti e progetti che tutti potranno segnalare e condividere, ed è stato ribattezzato il Mese dell’Eutopia. A Maggio, Lecce trasformerà gli spazi pubblici in luoghi di reciproca informazione per riprendere in mano le città.

Lecce 2019, Maggio e il mese dell Eutopia

Sarà un viaggio alla conquista dell’Europa, e del titolo di Lecce Capitale Europea della Cultura 2019: è dal 1985 che una città dell’Unione Europea diventa capitale della cultura per un anno, durante il quale ha la possibilità di manifestare la sua vita e il suo sviluppo culturale, con notevoli i vantaggi in termini socio-culturali ed economici. E nel 2019 tocca all’Italia. Dall’ ’85, ben trentadue città sono state elette capitali europee della cultura con l’obiettivo di valorizzare la ricchezza, la diversità culturale e i tratti comuni, migliorare la conoscenza che i cittadini hanno gli uni degli altri e favorire la presa di coscienza dell’appartenenza ad una medesima comunità europea.

I criteri che deve soddisfare Lecce come città candidata, sono fondamentalmente due: la dimensione europea e la città e i cittadini. E’ per questo che i progetti in corso coinvolgeranno l’intero Salento, e saranno associati a una o più utopie per sostenere la candidatura di Lecce 2019: questo processo collaborativo, mobilita persone e risorse che potranno partecipare agli Urban LABS, oppure lasciare il segno per la campagna 2019 IDEE, o nella versione video di 140 secondi, o lavorando come volontario. Tutti possono partecipare, perchè in questo progetto, Lecce, Brindisi e Taranto vengono viste come unico territorio, il Salento; una terra sola per radici, storia e cultura, tre province che insieme diventano forti e possono competere con chiunque ed affrontare le sfide europee.

I progetti possono avere carattere sociale, politico, artistico, accademico, medico, sportivo, gastronomico, turisticoee saranno inclusi nel calendario del Mese dell’Eutopia.
Potranno far parte di “DEMOCRAtopia” lo strumento attraverso cui si individueranno i temi e si rifletterà sulle priorità della Capitale della cultura.
Potranno far parte di “POLIStopia”, un modello urbano e sociale incentrato sull’inclusione e l’accessibilità; c’è anche “EDUtopia” che rappresenta la rivoluzione nel sistema dell’istruzione; il nuovissimo “TALENtopia” per evitare lo spreco dei talenti; l’interessante “PROFItopia” riguardante nuovi modi di fare economia, lo sviluppo di posti di lavoro; il classico “ECOtopia” riguardante l’utilizzo corretto dell’ambiente; il nuovo “ESPERIENtopia” sulle nuove forme di viaggio e turismo; e infine “ARTopia” dedicato alla creazione artistica.

Le otto Utopie costituiscono il processo di “Reinventare Eutopia” che impegnerà il territorio salentino da oggi sino al 2019. E’ fondamentale preparare con la massima cura il progetto a monte rispetto agli obiettivi e ai criteri delle manifestazioni.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *