Locomotive jazz festival, il Viandante

Nel 2012 si terrà la VII edizione di “Locomotive Jazz Festival”, il cui tema è “Il Viandante”: sotto la guida di grandi Maestri, Sogliano proprorrà interessanti serate ricche di informazioni, storia, cultura che andranno a proporre buona musica e spiegare le origini del jazz. I Maestri metteranno a disposizione anche una grande quantità di materiale multimediale per rendere l’esperienza ancor più coinvolgente e costruttiva.
Il “Viandante” rappresenta la strada da percorrere insieme per coloro che vorranno condividere  esperienze, di tradizione e di cultura, per coloro che vorranno incrociare la propria vita connquella degli altri.
Con la direzione artistica di Raffaele Casarano, il festival rappresenta uno degli eventi più attesi dell’estate salentina.

Questo festival salentino,  che si preannuncia all’altezza delle aspettative, sarà come un viaggio vissuto all’insegna dello spirito libero della musica: dall’1 al 4 agosto nel cuore dell’entroterra salentino, ci sarà questa straordinaria occasione per entrare nel mondo del jazz e approfondirne i linguaggi.
In questa edizione ci sarà l’assoluta novità dell’esibizione dei ‘Locomotive Percussion Afro Beat’, considerati uno dei punti di riferimento del panorama del jazz internazionale. Proporranno alcuni dei più grandi interpreti e per ognuno di essi verrà proposta qualche sintetica notizia biografica, riflessioni sulle tecniche di canto, notizie sui vari stili interpretativi, informazioni sul repertorio, indicazioni per ulteriori ascolti, studi e approfondimenti. Verrà ricordato il grande Louis Armstrong  così tanto imitato negli anni, non solo dai cantanti, ma da “imitatori” di cantanti, o da musicisti.

Molto singolare e unica, sarà l’iniziativa dei concerti alle 12:00 in due giornate del festival, musicisti dalle doti tecniche poderose e impeccabili si esibiranno mostrando tutta la tecnica vocale, un grande repertorio ricco di stilie e improvvisazione. Si tratta dunque di un festival dalla formula in continuità con quella dell’anno precedente, ma tutta rinnovata, come in rottura con le ultime versioni che ne stavano decretando una lenta, ma inesorabile, agonia.
Oltre ai concerti delle 12.00, sono infatti porevisti una lunga durata degli appuntamenti, formazione, grandi nomi internazionali accanto ad artisti emergenti con un occhio di riguardo per i talenti in erba ddel Salento: in questa edizione del Festival non solo si esibiranno dal vivo, ma avranno l’onore e l’onere di fare da assistenti ai seminari di nomi importanti del jazz, gente che la storia della musica afro americana l’ha scritta davvero in prima persona.
Il primo concerto delle 12.00 si terrà a Santa Maria Delle Cerrate, e l’altro dal titolo “L’ Alba del Jazz” avrà luogo presso la collina di Santu Mauru a Sannicola.

Dall’1 al 4 agosto, dunque, il centro della cittadina salentina sarà invaso da un’onda sonora densa di swing, coinvolgendo il più possibile il centro storico e le sue attività commerciali.
Molto ricche di fascino, si dimostreranno le due iniziative all’insegna dell’internazionalità: lo scambio culturale con la Russia, in cui Raffaele Casarano & The Other Locomotive si esibiranno insieme in un crescendo di sonorità. La seconda iniziativa prevede uno scambio culturale con la Francia: Don Pasta “Tarantulae” del Salento, si mescolaerà col Festival d’été francese.

La festa finale è affidata al progetto Salentini Generali, capitanato da Andro I.D. (Negramaro), Beppe Vivaz, e la co-produzione del Festival: “Il Viandante” al termine del Locomotive Jazz Festival, ricomincerà il suo cammino avendo la certezza che la musica sia il sogno più bello.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *