L’opera da tre soldi, con Massimo Ranieri

Il 25 e il 26 Gennaio 2012 al Nuovo Teatro Verdi di Brindisi andrà in scena “L’opera da tre soldi” un adattamento fedele nei dialoghi e nella regia, che pur pagando qualcosa alla scelta di mantenere l’impostazione teatrale della messa in scena originale, restituisce tutto il cinismo, e l’ambiguità di fondo del testo vero, grazie anche a un gruppo di ottimi attori.
L’opera da tre soldi con Massimo Ranieri vuol essere una parodia del melodramma e una tagliente rappresentazione della malavita londinese del Settecento. Una sceneggiatura spettacolare, colpi di scena, canzoni e ballate  scritte dal compositore Kurt Weill, fanno da sfondo alla differenza tra criminali e persone rispettabili: differenza che sparisce del tutto in questa opera, perchè i soldi rendono tutti uguali, cioè corrotti.


Si tratta di un’opera complessa e basata su una sofisticata, divertita ma inquietante ambiguità che attraversa tutto il testo; lascia allo spettatore l’interpretazione ultima sui pensieri, e sulla natura degli atteggiamenti, del suo protagonista e degli altri personaggi. Un gioco a incastri, un’indagine su miserie e disillusioni della vita Londinese del Settecento, con un’anima profondamente nera e amara sotto la patina giocosa, che di tale microcosmo offre un ritratto impietoso e pessimista.

“L’opera da tre sold”i di Bertolt Brecht e Kurt Weill venne rappresentata la prima volta al Theater am Schiffbauerdamm di Berlino, nel 1928, e detta “Die Dreigroschenoper”: è l’opera che ha garantito a Brecht il maggior successo internazionale. La prima di questa opera fu il più grande successo teatrale degli anni venti: il pubblico era entusiasta, l’opera rimase in scena per un intero anno. In Italia giunse nel 1956 a Milano ed è tornata in scena nel 2011 in una coproduzione tra il Teatro Stabile di Napoli e il Napoli Teatro Festival Italia, con la regia di Luca De Fusco.

Massimo Ranieri, Lina Sastri e Gaia Aprea, interpretano i personaggi principali: il re dei mendicanti organizza il “lavoro” dei mendicanti come un affare qualsiasi e si arricchisce parecchio; poi cè il criminale senza scrupoli Mackie Messer, che in fondo è un esempio di rispettabilità borghese; infine il capo di polizia che è corrotto fino al osso.
Massimo Ranieri farà la parte di Mackie Messer, Lina Sastri  quella di Jenny, e Gaia Aprea quella di Polly.
Un uomo che di teatro ha sempre vissuto, come Massimo Ranieri, non poteva mancare l’occasione di confrontarsi con il teatro di Berlino.

L’Orchestra del Teatro San Carlo di Napoli  eseguirà nell’opera, la musica di Kurt Weill la quale contiene molti elementi diversi: del jazz, della musica di intrattenimento, ma anche di opera lirica e di musica sacrale. Le ballate “Lied der Seeräuber-Jenny”, “Wovon lebt der Mensch”, e “Morität von Mecky Messer”, che assicureranno il trionfo dell’opera, fanno ancora oggi parte delle melodie che si canticchiano un po’ dappertutto.

PREZZI variabili dai 18 ai 40  euro.
Brindisi
Nuovo Teatro Verdi
ore 20.30
Info. 0831 562554

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *