Maglie e la Natività Vivente

Maglie e la Natività Vivente, dal 25-12-2012 al 6-1-2013, Maglie
Durante le festività di Natale a Maglie, in Salento viene organizzato un presepe vivente speciale, carico di fascino, tradizione e tantissima atmosfera mistica. La rappresentazione è ambientata nella cornice rupestre del Centro diurno Stella Orietis.
Sarà un’occasione per riscoprire il fascino dei luoghi dove misteriosamente riprendono forma gli antichi mestieri, i costumi d’epoca, e le scene di vita quotidiana del Salento dei nostri antenati.
Nei giorni 25 e 26 dicembre 2012, e l’1 e il 6 gennaio 2013, si potrà ammirare questo suggestivo presepe vivente con tutte le sue particolarità che animeranno la festività natalizia di vita vera e reale, con i visitatori che si sentiranno parte di questo mondo antico ma ancora così vicino ai nostri cuori, che mangiano il pane appena sfornato, bevono vino appena pigiato, che toccano la lana appena filata dalle pecore custodite nei recinti, che cedono il passo alla guardia a cavallo che controlla la sicurezza della gente.

Dalle 18 alle 21.30 di ogni sera dedicata alla interessante iniziativa di Maglie, verrà fatto rivivere un vero frantoio antico, messo nuovamente in attività per l’occasione, e le grotte, un tempo usate dagli antichi abitanti: in queste ultime, durante tutta la durata della manifestazione, è possibile incontrare lungo il percorso guidato contadini, pastori, maniscalchi, ricamatrici, sellai, falegnami, carpentieri, massaie e tanti altri personaggi della tradizione salentina.
Le varie iniziative incontrano il favore del pubblico, che, come per gli anni passati, parteciperà numerosissimo alle varie serate dedicate alla manifestazione, e l’apice dell’afflusso di visitatori si avrà durante l’ultima serata, il 6 Gennaio, quando sarà possibile assistere all’arrivo dei Re Magi.

Sarà come tornare indietro di tanti anni, ma senza essere più semplice spettatore, quanto partecipe in prima persona della quotidianità di un tempo neanche troppo lontano.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *