Manifestazione, Saperi e sapori del salento

E’ risaputo che la prima volta che l’uomo, nella sua lunghissima storia, si è fatto trasportare da un mezzo la cui forza propulsiva non era fornita da altri uomini od animali, è stato con l’avvento dell’automobile che ha permesso, successivamente, anche di raggiungere velocità molto alte.
“Saperi e Sapori del Salento”, è una manifestazione culturale e artistica all’insegna dell’automobile, ma dai toni anche culinari, organizzata a Lecce da Messapia Automotoclub Storico Federato ASI, e YLTOUR. La Puglia è da sempre terra di conquistae il Made in Italy corre il rischio di passare in mani straniere; questo l’allarme lanciato per evitare acquisiti da gruppi esteri di marchi storici dell’agroalimentare pugliese, e non solo, da cui una manifestazione che mette in mostra si sapori e anche i saperi della terra pugliese, e in particolare del Salento.
Oltre a gare automobilistiche, e visite a cantine tipiche salentine per degustazioni enogastronomiche, si potreà assistere ad un vario programma molto ricco e dettagliato, che comprende musica dal vico, corsi di cucina, visite guidate alla città di Lecce, spettacoli folkloristici.

Venerdì 1 Giugno 2012 dalle ore 14 alle 16.00 a Lecce in Piazza S.Oronzo si terra una visita guidata per gruppi al Centro Storico, durante la quale si potrà usifruire della degustazione di pasticceria tipica salentina, in un suggestivo appuntamento dedicato alle svariate dominazioni susseguitesi nel tempo in Salento e alle tradizioni culinarie che i conquistatori hanno lasciato in eredità.
Alle 16.00 è previsto l’appuntamento automobilistico: ci sarà, tra ali di folla entusiasta, la partenza della prima vettura per Masseria Provenzani sulla S.P. n. 236 (Squinzano – Casalabate).
Il corso di cucina salentina che si terrà in questa giornata, darà particolare importanza al grande ed inesauribile lavoro delle “api operaie” del Salento, fin dall’antichità sfruttato dall’uomo che nel miele ha trovato un alimento dalle proprietà energetiche molto elevate che a ragione può essere definito una vera “bomba naturale” e che possiede anche diverse proprietà terapeutiche.
Nella stessa serata si terrà un corso di danza, e alle ore 19,30 un simpatico spettacolo folkloristico.
Alle ore 21.00 è prevista la partenza prima vettura per Lecce, fino a Palazzo Celestini.
In uscita dalla Masseria ci sarà una suggestiva prova di abilità “Provenzani”.

Sabato 2 Giugno 2012 alle ore 8.30 è prevista la partenza da Palazzo Celestini per Otranto, e alle ore 9.30 ci sarà una affascinante visita al centro storico della cittadina e in caso di condizioni meteo favorevoli, trasferimento in bus presso una stazione balneare di Alimini, dove scoprire le meraviglie del Salento tra mare, natura e storia, e le principali attrattive pugliesi in percorsi a piedi e in bicicletta, in moto e naturalmente auto.
Ad Otranto, nuovamente alle 12.30 si assisterà alla partenza vetture per Minervino di Lecce , Cantine Menhir. In entrata è prevista la prova di abilità “Menhir 1”.
Alle ore 13.30 ci sarà una tipica degustazione in un itinerario enogastronomico nella storia, nella tradizione e nella cultura salentine, e poi il trasferimento verso Lecce, dove alle 21 è prevista una cena di gala.

Domenica 3 Giugno 2012 alle ore 9.00 si assisterà alla partenza da Palazzo Celestini per Castello Monaci, sulla Provinciale Guagnano – San Pancrazio. In entrata verrà effettuata la prova di abilità “Castello Monaci”, e alle ore 10.30 è prevista una comodissima visita la castello, con degustazione di formaggi e specialità tipiche: non esistono manuali di ricette salentine tramandati nei secoli, per cui ogni riferimento di un piatto tipico viene effettuato considerando che, sopratutto in Salento, gli influssi greco-bizantini sono stati più importanti di quelli arabi, che gli influssi normanni e svevi sono stati quasi irrilevanti e che quelli spagnoli e poi borbonici sono stati scarsi, mentre con l’unità d’Italia si è assistiti ad una maggiore mescolanza degli usi e dei costumi.
Al termine del pranzo, avverrà la presentazione del Libro “Storia dell’automobile nel Salento”, ricordando quel lontano 1895 in cui Michele Lanza, milanese, costruì le prime vetture tutte italiane: il vero primo esemplare degno di apprezzamento fu di Enrico Bernardi (1841-1919), professore di costruzioni meccaniche all’Università di Padova; era un triciclo cui fece seguito una vettura a quattro ruote che poteva vantare soluzioni geniali ed innovative tenendo conto dell’epoca.
Le auto moderne, derivano da lì. Di questo si parlerà in Salento.
Al termine di questa bella e importante giornata, avverrà la premiazione degli equipaggi.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *