Mercatino dell’artigianato e del collezionismo a Bisceglie

Nel mese di Settembre, il mare e le spiagge di Bisceglie sono ancora ricercate, grazie all’acqua estremamente limpida e il buon livello infrastrutturale della costa. Lo sviluppo della costa, soprattutto di quella a nord del porto, ha trasformato il lungomare in un buon posto di ritrovo giovanile, trasformando il mare in una location esclusiva non solo durante il giorno e durante il periodo estivo.
Caratteristica forte delle infrastrutture costiere sono i caratteristici muretti a secco che dividono la passeggiata dalle rive del mare;  è qui che il 23 Settembre 2012 si terrà l’ultimo appuntamento dell’anno col Mercatino dell’artigianato e del collezionismo.
Abbigliamento, antichità, arredo casa, giocattoli per bambini, collezionismo, designer, dischi, elettrodomestici, libri, mobili, oggetti, quadri, vintage: questi rappresentano solo alcuni esempi delle cose che si potranno trovare a due passi dalla splendida Cattedrale di San Pietro,  conclusa nel 1295 e consacrata nello stesso anno dal Vescovo Leone, il luogo di culto più antico della città di Bisceglie.

Punto di ritrovo di curiosi, collezionisti e amanti delle tradizioni, capace di attirare il pubblico delle città limitrofe, il Mercatino dell’artigianato e del collezionismo contribuisce a valorizzare il territorio comunale di Bisceglie proponendo ai cittadini, residenti ed ospiti, un’occasione di aggregazione e ritrovo basata sulla vendita di oggetti usati o da collezione.
Il mercatino di Bisceglie è uno di quei luoghi che si devono vedere necessariamente; un po’ perché è un tassello del circuito del ri-uso, ma anche e soprattutto perché è divertente e ispiratore.  E’ spiazzante per quanto sia fornito e inaspettato nelle cose che ci si possono trovare: attrezzi fitness, mobili, quadri o stampe, bicchieri, hi-tech, abbigliamento.
Le bancarelle si dividono per tipologia, lungo le strade attorno al lungomare che formano il budello di vicoli.  Sarà possibile trovare cinture, cappelli, giacche in pelle e le T-shirt più strane e particolari della Puglia. Il vero mercatino di Bisceglie inizia al Lungomare, dove le bancarelle di rigattieri e roba vecchia si susseguono per diversi metri, mettendo in mostra la mercanzia. Ogni zona accoglie una determinata tipologia di venditori, dai collezionisti ai rigattieri, dalle attrezzature sportive alle attrezzature per gli animali domestici.
Al mercatino di Bisceglie si dovranno mettere in atto tutte le proprie capacità di contrattazione perché, come la tradizione impone, il prezzo fisso non esiste. Gli ambulanti di Bisceglie sono pronti a trattare sui prezzi esposti, ma per condurre in porto la trattativa si avrà bisogno di pazienza e convinzione.

Si troverà soprattutto artigianato: sculture in cartapesta, ceramiche, tessuti fatti a mano mediante antichi telai, lavori di intaglio del legno; tutte lavorazioni legate a produzioni tradizionali, con una reinterpretazione in più moderna di produzioni antiche.
Al Lungomare, in zona Cala dei Monaci, numerosi stand giunti soprattutto dal Salento e in particolare da Galatina, proporranno il “chiacchierino”, lavorato dalle donne con le decorazioni a spighe e conchiglie.
Da Alberobello molti laboratori di tessitura proporranno i propri articoli, fatti con antichissimi telai a mano, in cui i tessuti vengono decorati con i motivi più caratteristici della tradizione murgese.
Anche la produzione di cesti di vimini intrecciati, ancora oggi utilizzati dalle massaie per trasportare frutta e verdura, avrà un gran posto, nel mercatino di Bisceglie.
La lavorazione del ferro battuto è ancor’oggi diffusa in Puglia e gli artigiani che producono ancora candelieri, letti, alamari, balconate, proporranno i loro pezzi unici a Bisceglie.
La produzione di ceramica e terracotta a Bisceglie, è presente sin dal 3.000 a.C. con il famoso “cucco”, la brocca con un manico usata per versare l’acqua, o le anfore che le donne portavano sulla loro testa.  Sarà ben rappresentata al mercatino.
La cartapesta pugliese e le sue affascinanti sculture sacre unite alle bellissime bambole, alle maschere, ai centrotavola, ai soprammobili o agli oggetti per decorare la casa,  avrà un posto di rilievo al mercatino.

Il collezionismo a Bisceglie rappresenta un punto di forza del mercatino. Tra le molteplici bancarelle allestite, si troveranno cianfrusaglie di tutti i tipi, in mezzo alle quali sarà possibile scovare anche qualche oggetto d’antiquariato di un certo valore. La comunità di Bisceglie è molto legata allo svolgimento di questo mercatino, tanto che è diventato nel corso degli anni, un luogo turistico imperdibile per chi si trovasse a passare l’ultimo week end di settembre nella cittadina barese.

L’Amministrazione comunale di Biosceglie intende anche quest’anno, e con maggior forza, promuovere le manifestazioni di questo genere, perché sono in grado di incrementare il turismo e l’economia locale, attirando l’attenzione anche dei cittadini di territori limitrofi.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Un pensiero su “Mercatino dell’artigianato e del collezionismo a Bisceglie

  1. salve vorrei avere informazioni per poter esporre a questo mercatino.. potrei allestire una bancarella di artigianato vario chincaglierie oggetti ricercati mobiletti ecc ? dove e come posso chiedere e avere l’autorizzazione? grazie a presto .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *