Mercoledì Letterari

Ritornano a Bari i “Mercoledì Letterari”: il Centro Culturale di Villa Camilla, con il patrocinio dell’Associazione Culturale Italiana Irma Antonetto, prevedono un ciclo di conferenze che si svolgeranno presso il Centro Congressi dello Sheraton Nicolaus Hotel, a partire dalle 18.30, dove conferiranno diversi relatori a cui seguirà un dibattito.

In particolare l’8 Febbraio 2012 Daniela Padona presenterà Bijan Zarmandili, in “I demoni del deserto”:   Zarmandili è un famoso scrittore iraniano, che ha intrapreso la carriera giornalistica dopo la rivoluzione iraniana del 1979, è stato capo redattore esteri della rivista “Astrolabio”, la prestigiosa testata di Ferruccio Parri, ha collaborato a lungo con “Politica internazionale” e ha tenuto una rubrica di analisi delle vicende iraniane e mediorientali per RaiNews24.  In “I demoni del deserto” la vicenda si svolge nel 1383 secondo il calendario iranico, cioè nel 2003: dal deserto attorno a Barn si alza  un vento di morte, e in pochi secondi il terremoto annulla il paesaggio. Leggende e miti si intrecciano nella storia di Agha Soltani e sua nipote Hakimè, che è una bambina autistica: unici sopravvissuti,intraprendono un viaggio. I loro passi saranno scanditi dalle risate dei jinn, i demoni del deserto che fanno sperdere le carovane e impazzire i fanciulli, e così pare accada alla bambina.
Si tratta di un libro estremamente suggestivo, che convolge passato e presente, e  la storia vera di una città gioiello architettonico del colore del deserto, distrutta in pochi minuti, che ha inghiottito fra i muri crollati circa 50 mila persone.

Zarmandili ne è ispirato per la storia che costruisce in questo romanzo. Durante il percorso la ragazzina viene rapita da una banda di trafficanti di bambini, che li rivende come schiavi sessuali nei Paesi del Golfo: questo sarà uno dei temi di cui si parlerà durante il dibattito a Bari. Il fascino di questa storia è sicuramente accentuato dalla presenza del deserto, che diventa un paesaggio dell’anima. Ma i temi che l’autore affronta, e che si tratteranno poi a Bari, sono universali: la vecchiaia è sempre il momento in cui ci si ferma a ripensare alla propria vita, ma nel caso del protagonista di questo romanzo, la riflessione è accompagnata dal dolore della perdita, dal lutto.

Altro grande incontro a Bari, sarà quello del 28 Marzo 2012 in cui verrà presentato Oscar Iarussi in “L’Italia della dolce vita e l’Italia di oggi: cinema e società”
Si parlerà dell’Italia del 1961, uno Stato giovane, in preda a un’incontenibile voglia di crescita. Il Paese, uscito sconfitto e oltremodo immiserito dalla seconda guerra mondiale, si lancia in un vorticoso sviluppo industriale e dei consumi. Il capolavoro di Fellini “Dolce vita” battezza il cambiamento di clima e di costume, e a Bari Oscar Iarussi, critico cinematografico sottolineerà tutto questo.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *