Moda e cinema al Must di Lecce

Moda e cinema al Must di Lecce, dal 30-11-2012 al 19-3-2013

Il Salento da sempre attento a cogliere e sostenere gli eventi dedicati al tempo libero
dell’intera regione Puglia, ha organizzato una manifestazione speciale: si tratta di un evento della durata di ben 4 mesi, in cui numerosi artisti si sono cimentati al Must (Museo Storico della Città di Lecce) seguendo il tema principale della mostra: il fare con arte.
Molte le affinità che uniscono la città di Lecce e l’evento al Must: prima tra tutte la volontà di incoraggiare iniziative che rendano il Salento un punto di riferimento per la vita culturale e artistica, con un occhio di riguardo ai giovani.
Dal Novembre scorso, la città di Lecce ha esposto innovazioni e cambiamenti che hanno segnato lo sviluppo del design italiano, facendolo arrivare agli alti livelli per cui oggi è conosciuto in tutto il mondo. In particolare, dal 12 febbraio 2013, fino al 19 marzo 2013, i protagonisti sono stati e saranno moda e cinema.

Nel marzo di quest’anno, mese conclusivo di questa insolita quanto affascinate mostra, sarà dedicato ampio spazio alla moda e al cinema con artisti del calibro di Andrea Epifani, Amekasa, Antonio Corineo, Antonio Malecore, Antonio Surdo, Azzurra Cecchini, Bruno Maggio, Daniele Papuli, Elena Petrucci, Fabio Novembre, Federico Primiceri, Francesca Carallo, Giovanni Lamorgese, Lara Bobbio, Ludovica Polito, Marcello Moscara, Monica Righi, Pino e Carol Cordella, Renzo Buttazzo, Sandro Greco, Valeria Crasto.
La moda infatti non è un mondo frivolo e impegnato solo nella rincorsa dell’ultima tendenza; al contrario, come dimostrato dall’Associazione Id&a a Lecce, è uno specchio sociale e culturale attento, sublimazione di sogni, aspettative, paure e tensioni. Da essa ovviamente non possono esulare anche le riflessioni sulle problematiche ambientali, infatti sempre più spesso in passerella, insieme alla ricerca dell’eleganza, sfila anche la sensibilità.

L’Associazione Id&a e Must, col patrocinio della Regione Puglia Assessorato al Mediterraneo Cultura e Turismo, si sono occupati in modo particolare della moda: per realizzare molte delle creazioni, sono stati utilizzati eco-tessuti, filati, processi e servizi all’insegna della sostenibilità. Questo ha aperto tante porte importanti, ma una in particolare , quella che testimonia che con i nuovi materiali tecnologici e responsabili, si può volare alto nei cieli della creatività, del glamour, dell’arte del fare, del design senza nessun tipo di sacrificio o compromesso, anzi con un grande valore aggiunto.
Il cinema si è aggiunto a questa parte della mostra di Lecce come arte del fare, per favorire la conoscenza e la diffusione del cinema internazionale in tutte le sue forme di arte, di spettacolo e di industria, in uno spirito di libertà e di tolleranza, con retrospettive e omaggi a personalità di grande rilievo, come contributo a una migliore conoscenza della storia del cinema.

Lecce, con questa mostra dedicata all’arte del fare e al design, ha offerto ai visitatori del capoluogo salentino e dell’area metropolitana tutte le informazioni per vivere al meglio la città e approfittare delle opportunità di svago, cultura, tempo libero; un vademecum di informazioni utili, per riuscire a cogliere la ricchezza delle proposte culturali, sportive e di consumo, che hannpo caratterizzato questi mesi.
Ha offerto sezioni di servizio, che ne hanno fatto un’indispensabile guida ai consumi e al tempo libero, oltre a inchieste su temi di particolare interesse e anticipazioni su iniziative culturali e sociali, preziosi strumenti per capire le nuove mode e le ultime tendenze.
Gli spazi di questa mostra hanno spaziato dalla fotografia al benessere, dalla ristorazione ai locali notturni ai consigli per il week-end, alla vetrina su altre mostre, editoria ed eventi culturali. Un’attenzione particolare, tratto distintivo della mostra è stato dedicato alla musica, alla moda e al cinema, spaziando tra classici, musica pop rock e jazz, teatro e cinema, eventi caratterizzati da recensioni, anticipazioni, interviste esclusive e facilitazioni speciali per i visitatori.

Il 19 marzo 2013, giornata conclusiva di questo lungo evento, alle ore 19.30 è prevista l’esibizione del Laboratorio Danza, con “Il matrimonio atto II”, col linguaggio del corpo attraverso la musica, come arte del fare.

Per info:
Must- Museo Storico della Città di Lecce
Via degli Ammirati, 11
Orari di apertura del museo 10 -13.30 / 14.30 – 19.30
Telefono: 380 1780693

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *