Mostra a Otranto, Giorgio De Chirico Mistero e poesia

Mostra a Otranto, Giorgio De Chirico Mistero e poesia, dal 8-6-2013 al 29-9-2013, Otranto

Mostra a Otranto, Giorgio De Chirico Mistero e poesiaIl ritratto di un uomo, genio ed artista, che ha concepito una nuova visione dell’arte: questo vuol far apparire la mostra che si terrà ad Otranto, presso le Sale del Castello Aragonese, fino al 29 Settembre 2013.
Inaugurata l’8 giugno, espone dieci dipinti ad olio e oltre 30 tra disegni, acquarelli e grafiche, di Giorgio de Chirico, uno tra i massimi artisti di questo secolo.
Non esiste una personalità più complessa e contraddittoria: pittore, scultore, scrittore, precursore, inventore e ricercatore di tecniche pittoriche, è riuscito a creare volontariamente effetti sconvolgenti, ed è stato sempre acuto nell’usare l’ironia, e grande mascheratore della verità. Non esiste nessuno che sia stato capace di una eguale proposta di inquietudini sul senso dell’esistenza e sul significato dell’arte.

La mostra ‘Giorgio De Chirico-Mistero e poesia’ è curata da Franco Calarota e sono previsti eventi collaterali dal titolo ‘Metafisica a sud, enigma di un pomeriggio d’estate’ per mostrare che, nonostante tutto, De Chirico ha attinto alla tradizione e si è nutrito di tutto ciò che ogni stile pittorico forniva, e ha ricercato con avidità ogni elemento potesse fornire una nuova visione, una creazione di immagini avvolte da una profonda poesia.
Il processo di avvicinamento alla sua opera e l’approccio critico nell’esaminarla, deve necessariamente di volta in volta plasmarsi e modellarsi sulle varie contraddizioni della sua personalità: spesso ci si trova di fronte a sorprendenti rivelazioni dell’artista, altre volte ad una fulminea polemica, altre volte ancora ad un manifesto sarcasmo. Ne è un esempio mirabile il rapporto che de Chirico ebbe con il “Museum of modern art” di New York che attualmente possiede sue numerose opere metafisiche.

I lavori esposti ad Otranto, mostreranno che De Chirico fu uno sperimentatore di tecniche: le plasmava al metodo che voleva adottare, inventava miscugli, modificava e combinava ricette, le utilizzava con risultati soddisfacenti e le diffondeva.
De Chirico era orgoglioso di ciò che produceva, era creativo ed ispirato ma non dimenticava mai le esigenze di un mestiere duttile.
Il mistero della pittura lo affascinava, come si potrà ammirare in questa esposizione: dipingeva stravaganti costruzioni ma con prospettive perfette, e anche recuperava il mondo ellenistico, riscopriva le rovine romane, si tuffava nell’antichità classica.

La mostra ad Otranto, è un’iniziativa che viene organizzata per il quinto anno consecutivo nel Castello Aragonese ospitando i lavori di Joan Mirò, Pablo Picasso, Salvador Dalì e Andy Warhol. Nel 2013 sarà De Chirico il grande protagonista, un Maestro dal percorso artistico sereno, che ha attraversato diversi periodi e svariate fasi pittoriche sempre con una maestosa tranquillità: vi sono stati, nei suoi lavori, momenti di intensa contemplazione, di silenzio ed immobilità, di classicismo e nuova luce e colore; ma egli ha reso sempre omaggio agli obblighi inderogabili di una severa disciplina pittorica.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *