Mostra Bari Nuova nasce e cambia, 1813 -2013

Mostra fotografica, Bari Nuova nasce e cambia, 1813 -2013, dal 26-2-2013 al 31-5-2013, Bari

Mostra fotografica, Bari Nuova nasce e cambia, 1813 -2013Duecento anni della storia di Bari vengono mostrati alla Biblioteca Nazionale Sagarriga Visconti Volpi, con l’intento è di proporre una visione nuova della storia di Bari, rispetto alle interpretazioni precostituite e preconcette che nel tempo si sono consolidate. L’itinerario espositivo si snoda attorno alle opere più significative sulla storia di Bari di autori dell’Ottocento e Novecento e documenti originali della collezione privata di Carmelo Calò Carducci, attraverso settantacinque pannelli.

La mostra fornirà uno sguardo senza filtri rispetto l’immagine costituitasi nell’immaginario collettivo della bella metropoliu pugliese, a partire da corso Vittorio Emanuele fino via Quintino Sella, da corso Cavour fino alla Stazione Ferroviaria.

Le origini di Bari risalgono a tempi molto antichi: si sono trovate tracce preisotriche vicine al porto, lungo la piazza San Pietro, che risalgono all’età del bronzo. Arrivando alla storia recente, si può dire che secoli bui furono quelli di dominazione spagnola e successivamente borbonica, che seguirono alle regine d’Aragona.
Per parlare quindi di una Bari Nuova, si deve arrivare storicamente fino al 1813, quando con decreto di Giocchino Murat, cognato di Napoleone e re del Regno delle Due Sicilie, si iniziò la costruzione della città nuova. Lo sviluppo della Bari Nuova si ebbe in varie riprese, a partire da un nucleo centrale di strade rettilinee e parallele fino a giungere alla città attuale.

La mostra sarà un itinerario tra immagini e testimonianze da Gioacchino Murat alla recente Fiera del Levante, nell’ottica di provare a raccontare il continuo rinnovamento della metropoli, in relazione alla dimensione originaria del luogo. Una evoluzione che appare oggi senza soluzione di continuità tra tessuto ottocentesco ed edilizia del primo Novecento, tra liberty e Movimento Moderno.

Gli scatti fotografici mostreranno anche i duecento anni di architettura al centro della città di Bari, come le trasformazioni del quartiere Murat, in un percorso tra arte e storia, tra i principali aspetti storici e le modificazioni progressivamente intervenute nel tessuto urbano del quartiere, a partire dall’anno di fondazione del Borgo avvenuta nel 1813.

La Biblioteca Nazionale Sagarriga Visconti Volpi presenta questo progetto che rientra nell’ambito delle iniziative organizzate per il Bicentenario della Fondazione Borgo Murattiano 1813 -2013 e organizzato dalla Biblioteca Nazionale di Bari in collaborazione l’ Archivio di Stato di Bari; Comunicazione Plurale: Associazione per lo sviluppo della Conoscenza; con il Patrocinio della Provincia di Bari; del Comune di Bari e del Miur – Ufficio Scolastico Regionale della Puglia.

Per info:
Biblioteca Nazionale “Sagarriga Visconti Volpi”
Via Pietro Oreste, 45
Bari
Telefono: 080-2173111

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *