Mostra di ceramica d’uso pugliese a Casamassima, Cibarsi

dal 6-5-2015 al 28-6-2015 #mostracibarsi #mostrepuglia

Chi non ha mai sentito parlare della ceramica pugliese, nei locali, nei musei o passeggiando distrattamente fra i profumi di una sagra.Le ceramiche pugliesi sono quello che un piatto di orecchiette con la ricotta forte sono per la cucina tradizionale: un piatto immancabile sulle tavole dei pugliesi o di chi ama questo lembo di terra, la sua cultura, le sue lingue e la sua storia.

Mostra di ceramica pugliese a Casamassima, Cibarsi

Ecco perchè a Casamassima, nella splendida location di Palazzo Monacelle si è organizzato un percorso significativo attraverso la ceramica rustica conviviale di tradizione pugliese.
Quella della ceramica in Puglia è una storia che pone le sue radici nell’antichità più remota, ma che i documenti hanno dimenticato per troppo tempo. I musei e i siti archeologici pugliesi conservano al loro interno il ricordo di questa tradizione grazie ai tantissimi reperti che risalgono fino alla preistoria. La produzione ceramica di utensili d’uso quotidiano ha infatti inizio coi primi insediamenti e si evolve nella tipologia e soprattutto nella decorazione col passare del tempo, transitando nelle mani esperte degli artigiani prima messapici, poi punici, romani e quindi medievali.

La mostra sarà fruibile al grande pubblico per scoprire gli aspetti di questa produzione artigianale collegati all’alimentazione, alla conservazione e alla cottura degli alimenti della terra. Le sale di Palazzo Monacelle a Casamassima ospitano la mostra “Cibarsi”, promossa nell’ambito del progetto di valorizzazione territoriale “SAC – Opere fuori contesto”.

La mostra sulla ceramica d’uso pugliese fa comprendere che la produzione figulina odierna riprende modelli e fogge legati a ceramiche antiche, cioè le stoviglie in terracotta destinate all’uso quotidiano e facenti anche parte del corredo della sposa: quest’ultimo contava circa 40 pezzi tra vasi, pentole, conche e brocche. L’elaborazione artistica moderna non ha fatto altro che riprendere e reinventare queste forme. Vi sono oggetti di ceramica adatti al cibo, diffusi un po’ in tutta la Puglia: la brocca per l’acqua, i fiaschi per bere, i grandi tegami per la cottura dei cibi, le brocche di Grottaglie, le conche usate per gli impasti, i vasi e gli orci per la conservazione degli alimenti, le brocche e i vasi per le grandi ricorrenze con decorazioni che prendono spunto dalla fauna locale, dal mondo agrario, dai pani tradizionali.

La mostra di Casamassima accende i riflettori sul rapporto quotidiano che intercorre tra l’uomo e l’alimentazione e si inserisce nel dibattito dell‘Expo 2015 sul tema “Nutrire il Pianeta, Energia per la vita”.
Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *