Mostra Nazionale dei Presepi tradizionali ed artistici.

Alberobello durante le festività è un caos, una cittadina in tilt. In quanti si fermano a ricordare il vero motivo per cui il Natale si festeggi? Chi invece non dimentica, e pensa al modo migliore di consolidare e divulgare le tradizioni natalizie, è il Museo del Territorio “Casa Pezzolla”, che anche quest’anno, organizza la mostra dal titolo Mostra Nazionale dei Presepi tradizionali ed artistici, con l’intento di far rinascere l’amore per la tradizione del presepe in Puglia, e di offrire alle famiglie una possibilità d’incontro durante il Natale.

Ad Alberobello  dal 10 dicembre 2011 all’ 8 gennaio 2012, la Mostra Nazionale dei Presepi tradizionali ed artistici, ospiterà presepi provenienti da diverse regioni italiane: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte, Sicilia, Toscana, Umbria, Veneto.
Ovviamente la Puglia sarà presente con presepi tutti unici e diversi fra loro, e sarà possibile ammirare presepi interamente realizzati a mano, alcuni con elementi naturali, altri con elementi riciclati, altri realizzati in miniatura e posti dentro un guscio di noce o un piccolo trullo, o una foglia o ancora un tronco d’albero.

Sarà possibile trovare anche pezzi provenienti da paesi stranieri come Messico, Perù, Paraguay e Africa, e inoltre  ampio spazio sarà dedicato ai presepi a tema, riguardanti: guerra, legalità e anniversario della caduta del muro di Berlino. Infine allestito anche  un angolo dedicato all’antichità pugliese, con arredamento e oggettistica d’epoca.

Nel contesto della sezione tradizionale, si potranno ammirare le opere che riproporranno la Natività nella sua rappresentazione classica: il Bambino viene deposto da Maria sulla mangiatoia e sembra che questi esca dalla grotta, e l’oscurità della grotta simboleggia l’inferno che tenta di ingoiare il Salvatore.

Nella sezione artistica, le opere si distingueranno per il carattere contemporaneo che le farà nettamente distaccare dalla raffigurazione consueta del presepe: e qui si potranno trovare rappresentazioni estremamente suggestive, come quella di un San Giuseppe fuori dalla grotta ed impegnato in un dialogo con un pastore vestito di pelli, per umanizzare ciò che è divino, illudendosi di poter comprendere e gestire l’intero creato.

Nella sezione pittorica saranno incluse opere che avranno per oggetto la famiglia, l’unione tra i popoli, la natura: essa qui è caratterizzata da strane piante dal fusto bianco, o da alcuni gruppi di erbe nere, ma tutto sembra descrivere lo stupore della natura di fronte all’Incarnazione.

La mostra sarà anche concorso e verrà aggiudicato un premio al 1° classificato, per ogni sezione, sulla base dei voti ottenuti dai visitatori .
La premiazione avverrà domenica 8 gennaio alle ore 18.00. Le immagini delle opere premiate saranno utilizzate per la promozione della X Edizione della Mostra.

L’esposizione sarà visitabile tutti i giorni tranne il lunedi con i seguenti orari: 10.00- 13.00/15.30- 19.00

Aperture straordinarie, orario:
– 24 dicembre 10.00 – 13.00
– 25 dicembre 17.00 – 21.00
– 26 dicembre 10.00 – 13.00/ 16.00 – 21.00
– 31 dicembre 10.00 – 13.00
– 1 gennaio 16.30 – 20.00

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *