Musica popolare a Melendugno, gli Ariacorte

Musica popolare a Melendugno, gli Ariacorte, 5-8-2013, Melendugno

Musica popolare a Melendugno, gli AriacorteI suoni di strumenti musicali di fattura artigianale come tamburelli, tammorre, castagnette, putipù, fisarmonica, romperanno il silenzio delle distese di olivi intorno a Melendugno, e ricorderanno i ritmi del lavoro duro del tempo andato. La piazza e i vicoli della bella cittadina salentina illuminati dal sole estivo, si riempiranno di note nel clou della bella stagione, in occasione della Sagra te lu purpu: il gruppo musicale degli Ariacorte, grazie alla tecnica dei musicisti e alla sconfinata conoscenza della canzone salentina, regalerà alla serata del 5 agosto 2013 quella pienezza armonica necessaria, con toni pieni ma misurati.

Gli Ariacorte, con l’intento di mantenere viva la tradizione orale e la cultura popolare salentina, allieteranno l’intera serata a Melendugno, partendo dal linguaggio espressivo tradizionale; con il supporto dello studio approfondito dalle caratteristiche armoniche, melodiche e ritmiche, questo gruppo presente sulle scene dal 1996 è nato con lo scopo di preservare e diffondere la musica del Salento nella sua forma più pura ,così come concepita dagli stessi autori.
Il loro progetto si concretizza sempre attraverso concerti e spettacoli musicali dove il coinvolgimento del pubblico, reso possibile dalla riconoscibilità dei brani eseguiti, è l’obiettivo primario da raggiungere.
La piazza di Melendugno, come ogni anno, si riempirà di gente: tra gli stand appositamente allestiti, ove saranno possibili svariate degustazioni culinarie, gli Ariacorte che hanno ricevuto lusinghieri apprezzamenti in molteplici incontri culturali e musicali di numerose città italiane ed estere, si esibiranno in un repertorio, che spazia dalle arie del ‘600 ai successi dei primi decenni del ‘900. Toccheranno melodie tra le più note ai cultori come ai semplici appassionati, e si avvaleranno come sempre della esecuzione dei brani prescelti, molto spesso in sonorità acustica, mediante l’uso degli strumenti caratterizzanti tale genere musicale: il mandolino, la chitarra, il flauto traverso, la fisarmonica, il tamburello, la tammorra, le nacchere.
Queste sonorità accompagneranno sia le melodie che le voci, con la speranza ed il desiderio di trasfondere nell’animo del grande pubblico gli stessi sentimenti e le stesse passioni da cui originarono tali capolavori.

Intanto i presenti potranno gustare lu “purpu”, il polpo, servito in specialità come il polpo con la patata, il polpo fritto, il polpo con la pignata. Al ritmo della “pizzica” dal sound inconfondibilmente salentino, il gruppo degli Ariacorte grazie a un indubbio talento e alla grande sensibilità musicale dei componenti, unitamente ad una tecnica sopraffina, regalerà al pubblico di Melendugno una serata speciale.
L’armonioso intreccio di voci, supportato dalla sonorità del linguaggio degli strumenti musicali, dalla vivacità degli arrangiamenti e dalla presenza scenica di alcuni danzatori imprimerà allo spettacolo una crescente intensità emotiva.
Nell’ambito del progetto di rivalutazione e divulgazione del patrimonio culturale del Salento, gli Ariacorte non si esibiranno in musiche che sono un semplice recupero nostalgico, bensì suoneranno a Melendugno una musica che, pur avendo radici antiche, ha una identità moderna ed attuale.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *