Officina delle Emozioni, mostra mercato di Arte Moderna

La storia, di ogni città del Salento come accade spesso nel Sud, è intimamente intrecciata a vicende miracolose, a eventi religiosi, oltre ad essere intrisa di bellezze naturali, storiche e artistiche di un certo valore.
Le bellezze artistiche sono rappresentate dai quadri di pittori famosissimi, sono le sculture di arte multimediale mista, sono le ultra moderne installazioni acustiche;  ma sono anche un insieme di tutte queste opere. La straordinaria abbondanza e varietà di opere d’arte di fama mondiale esposte a Lecce, alla mostra “Officina delle Emozioni” non deluderà neanche i più acuti critici d’arte.

La struttura conventuale dei Domenicani, nel periodo che va dal XIV al XV secolo, fu completata con la costruzione della chiesa e di un chiostro, che nel tempo ha conservato intatta la sua bellezza e maestosità. E’ qui che dal 24 marzo al 1 Aprile 2012 si terrà l’affascinante mostra di Arte Moderna, dal titolo “Officina delle Emozioni”.
Il chiostro, di impianto quadrato, è caratterizzato da dieci arcate ogivali per ogni lato; le colonne che ne delimitano il perimetro, sono a fusto liscio, poggiano su un alto basamento e sono coronate da capitelli dorici di rara bellezza, che si potranno ammirare visitando la mostra.

Secondo l’Arte contemporanea, ogni oggetto può diventare arte. Di qui il fiorire di ricerche artistiche basate su una continua sperimentazione ed utilizzo di materiali nuovi e delle installazioni. Questo tipo di ricerca esasperata della novità, viene ora esposto a Lecce  dove si potranno ammirare ed eventualmente acquistare opere di pittura e scultura contemporanea.
L’ investimento in opere d’arte infatti, è considerato più sicuro rispetto ad altre tipologie di investimento, perché le opere d’arte sono come gli immobili, dei beni rifugio che con il tempo aumentano di valore, inoltre per rendere fruttifero un investimento artistico, non si devono aspettare necessariamente tempi lunghissimi. 
Purtroppo oggi il mercato dell’Arte è caratterizzato spesso dall’assenza di criteri oggettivi per valutare la qualità artistica delle opere moderne; inoltre l’arte moderna viene spessissimo contestata da alcuni critici ed uomini di cultura che ne mettono in evidenza gli aspetti di degrado culturale, e l’assenza di contenuti e poetiche profondi.
Ma nel Chiostro dei Domenicani, si porrà l’accento su artisti allievi di valenti maestri d’arte, che vivono o hanno visttuto in un ambiente ricco di stimoli e relazioni culturali, che hanno studiato discipline umanistiche, filosofiche, psicologiche o scientifiche, bramosi di tracciare con i loro accenti discorsi nuovi, che daranno originale forma ai loro dipinti e alle loro sculture.

La mostra si terrà in abbinamento con la settima edizione del “Galà dell’Antiquariato”, una mostra di opere avente come oggetto la testimonianza della storia dell’uomo. Una storia che è relativa all’arte ma anche alla quotidianità, perchè testimonia un oggetto di uso quotidiano, relativo quindi alla vita degli uomini di quel tempo, che rappresenta lo stato della tecnologia, ossia il livello intellettivo raggiunto al tempo dall’umanità. Oggetti che testimoniamo gli stili di vita, le usanze, le tendenze di tempi passati.
Durante la visita alla mostra e al galà, si potranno ammirare lo splendore dei saloni e la maestosa bellezza del Chiostro dei Domenicani, che è tra le opere più significative della produzione artistica e culturale del Salento.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *