Olimpiadi dell’amicizia in Salento, festa finale

Qualsiasi manifestazione, raduno o meeting nasce all’insegna di una specifica tematica che illumina e riscalda il cuore dei giovani. Il maggior interesse giovanile proposto per questo evento è l’amicizia, valore che l’intera umanità difende e desidera. Il 17 Maggio alle ore 16, nel Castello Angioino a Copertino, si terrà la manifestazione di chiusura delle Olimpiadi dell’Amicizia, per concludere che, benchè si possa pensare che l’amicizia sia qualcosa di utile e piacevole sì, ma in fondo di levatura minore difronte a sentimenti più forti e coinvolgenti, si tratta di uno dei più importanti pilastri sociali, che sostiene potentemente la vita di relazione.

Le OLimpiadi dell’Amicizia, sono state un avvenimento proposto dai giovani, organizzato per i mesi primaverili nel corso di giornate assolate e serate illuminate da una splendida luna e da una miriade di stelle. È mediante i legami amicali che il bambino, e ancor più l’adolescente sviluppano il senso d’appartenenza sociale, e costruiscono la loro personalità individuale integrando il carattere che avevano sviluppato in famiglia. Ma nella giovinezza l’amicizia svolge un ruolo ancora più importante, in quanto permette di costruire alleanze che possono costituire il fattore determinante sia per il sostegno che per lo sviluppo della persona. Questi raduni giovanili sono stati realizzati con lo scopo di rendere vivo e rafforzare il legame e l’amicizia tra i giovani del Salento e non solo.

Le Olimpiadi hanno rappresentato una grande occasione per fare incontrare bambini e bambine, ragazze e ragazzi,  provenienti da vari Comuni del Salento, in cinque diversi paesi della provincia, con lo scopo di consentire loro di esercitare sani momenti di partecipazione attiva e creativa, senza alcuna forma di competizione, alimentando in ogni partecipante il sentimento dell’Amicizia, in tutte le sue declinazioni e sfumature.
Nella vita di tutti le amicizie sono essenziali, ma si pensi cosa ha potuto fare l’amicizia in certe occasioni: un gruppo di amici pittori ha creato la scuola degli impressionisti, e alcuni grandi scrittori e filosofi e scienziati hanno evidenziato di essere riusciti ad elaborare le loro opere anche grazie l’apporto di amici a cui erano particolarmente legati. Promosse dai 38 Consigli Comunali dei Ragazzi (CCR), che hanno partecipato al 2° e 3° Raduno Provinciale dei CCR, dall’Unicef – Comitato Provinciale di Lecce  e dalla Provincia di Lecce, le Olimpiadi dell’Amicizia hanno sottolineato anche questo importante aspetto.

Oggi si sta assistendo ad una punta altissima di ricerca di amicizie, anche con mezzi diversi da quelli tradizionali; le amicizie derivanti da gruppi d’interesse, di gruppi di auto aiuto, di forum e chat via internet, in quanto la necessità di far parte di comunità a vari livelli estende il livello informativo, l’interazione, la possibilità di confronto e critica, nonché la creatività, l’interesse e la vitalità. A tal proposito, nell’ambito delle Olimpiadi si sono svolti incontro di “Scrittura creativa” a Campi Salentina, di Grafica Creativa a Poggiardo, di  Espressione Musicale a Uggiano,  di Sport- Orienteering a Lecce.

Il 17 Maggio si terrà la giornata conclusiva per i ragazzi che hanno partecipato alle Olimpiadi: per i giovani l’amicizia è fondamentale, significa avere qualcuno con cui confidarsi e parlare dei propri problemi. A conclusione di questo importantissimo evento, si punterà l’attenzione sul fatto che per i giovani l’amicizia non sostituisce il rapporto con i genitori, ma è qualcosa di diverso e di complementare. Con gli amici possiamo discutere da pari a pari, si impara a gestirsi autonomamente, a fare progetti, a programmare attività (divertimento, sport): piccole cose, che aiutano a crescere.
Stare con gli amici insegna anche ad essere meno egoisti, a non mettere sempre sé stessi al primo posto, a prendersi cura degli altri.
È questo il sunto delle Olimpiadi dell’Amicizia: riuscire a sentirsi parte di un gruppo, realizzarsi con gli altri, crescere assieme, legati da vincoli di affetto e stima che si mantengono anche quando si è diventati adulti.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *