Parabita e la Festa della Madonna della Coltura

dal 23-5-2015 al 24-5-2015 #festesalento #madonnadellacoltura

La patrona della città di parabita, è la Madonna della Coltura, legata alla cittadina da una curiosa leggenda che risale a oltre sette secoli fa, e narra che un contadino, arando un pezzo di terra, incuriosito dal fatto che i buoi si inginocchiavano sempre allo stesso punto, scoprì sepolta una sacra immagine di Madonna dipinta su un masso. Il popolo in processione trasportò nella città di Parabita la bella immagine di quella che venne chiamata “Matonna ta Cutura”.

madonna della coltura parabitaLa Basilica Maria SS. della Coltura ospita in città una meravigliosa statua della Madonna, posta in piedi col Bambino fra le braccia, che viene, in occasione dei festeggiamenti, portata in processione, tra ali di folla devota.
L’atto del seguire la statua a partire da un luogo sacro, a Parabita è una manifestazione caratteristica da vari secoli; inoltre, nello spostamento per le vie della cittadina proprio grazie alla leggenda che la accompagna, la processione diviene metafora della vita terrena: la processione dietro alla madonna della Coltura rappresenta lo sforzo collettivo della comunità nel suo transito nel mondo materiale; è il cammino che conduce alla Patria Celeste dalla quale proviene l’uomo e verso la quale egli si rivolge dopo un soggiorno temporaneo ed effimero nel mondo.

Al rientro della processione, anche per il 2015 è previsto il suggestivo incendio del campanile in Piazza Regina del Cielo: alle ore 22.00 si spegneranno le luci della piazza, e avrà inizio lo spettacolo; girandole colorate richiameranno l’attenzione dei presenti, poi dei bengala colorati ricorderanno ai visitatori che quello spettacolo appartiene al popolo, e così, avrà inizio la meraviglia sul Campanile. Un razzo pilotato dai tecnici solitamente parte dall’attiguo terrazzo per colpire il piano delle campane e in un turbinio di esplosioni proseguirà l’incendio: dalle piogge colorate che rivestono ogni anno l’intera mole del Campanile e illuminano a giorno la piazza, agli sbuffi di fuoco e scoppi in cima al campanile.
Infine, in Piazza Umberto I non mancheranno musica e arte, in uno dei luoghi più magici del centro storico di Parabita, tra le novità delle performance di live-painting dello studio d’arte NEEA, che l’anno precedente avevano riscosso un gran successo, e il mercatino della Coldiretti che verrà ripetuto anche per il 2015, oltre a spettacoli degli artisti di strada.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *