Pasquetta a Noha, con la fiera del bestiame

Il lunedì in Albis si festeggia ovunque la pasquetta in Salento.
Gli eventi per festeggiare la pasquetta in Salento sono molti, un po’ dappertutto si inscenano ancora rappresentazioni della settimana di Passione e della crocifissione, oppure processioni, e anche manifestazioni di natura non religiosa.
La Pasquetta del 9 Aprile 2012, può diventare ancor più divertente e singolare se si visita un’importante fiera del bestiame a Noha, frazione di Galatina.

La storia della Fiera di Noha, una delle più importanti istituzioni di questo tipo in Puglia e in Italia comincia da una prima edizione la cui partecipazione fu gratuita, prevedendo al contempo premi e riconoscimenti per i migliori animali presentati; il successo della manifestazione fu notevole e sostenuti dal grande successo, gli amministratori cittadini decisero di far divenire l’evento annuale, in occasione del Lunedì in Albis.
Oggi sempre più persone del settore, ma anche semplici turisti o tutti coloro che intendono trascorrere una pasquetta all’insegna della natura, si recano a Noha in occasione di questo singolare evento. La Fiera del Bestiame di Noha crebbe negli anni sempre più, sia in partecipazione che in popolarità divenendo motivo di sviluppo economico e prestigio per la cittadina stessa, dove in occasione delle fiere si organizzavano tutta una serie di eventi, come stand gastronomici, artisti di strada, bancarelle con mercanzie varie.

Nel corso degli anni la Fiera di Noha è andata espandendo sempre di più la propria offerta. Da un lato con esposizioni legate a quelli che sono i settori per cui Noha da sempre è vocata: il vino e l’olio extravergine d’oliva, prodotti che hanno ormai assunto rilievo mondiale. A questi si sono poi aggiunte esposizioni legate a settori d’avanguardia della tecnologia e del design e per tutto quello che è arredamento.

La Fiera di Noha che avviene in occasione delle festività pasquali, ormai da diversi anni ha travalicato i confini della città proponenedo nei giorni precedenti anche il rito della “caremma” o “quaremma”  cioè la Quaresima periodo tradizionalmente dedicato all’astinenza e al digiuno, in memoria dei quaranta giorni di digiuno osservati da Gesù A Noha sulle terrazze o sui balconi delle case, rappresenta la “caremma” un fantoccio di panno vestito di nero, che fila la conocchia. Sotto i piedi ha un’arancia con tante penne: il giorno di Pasqua, la “caremma” di Noha viene sparata col fucile o con un mortaretto.
Probabilmente questa tradizione di Noha trova origine nei romani che per la ricorrenza delle feste Liberalia, in onore di Libero o Bacco, usavano appendere agli alberi certe figurine di cera, le quali, dondolando al vento, propiziavano il dio ed arrecavano prosperità alle vigne.

La fiera di Noha ha reso la ridente cittadina salentina, insime agli altri riti pasquali che la caratterizzano,  uno dei più importanti poli fieristici italiani nel settore agricolo, sintetizzando le vocazioni proprie della campagna salentina.
Oggi si tiene nella nuova zona agricolo-industriale del luogo, guadagnando nuovi spazi senza allontanarsi troppo dal centro cittadino e a ridosso di importanti strutture viabilistiche.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *