Passione di Cristo a Conversano, Jesus Rex Judaeorum

Chi vuole scoprire le tradizioni pasquali in Puglia ha solo l’imbarazzo della scelta: centinaia sono le rappresentazioni in costume della morte e della rinascita di Cristo; ogni città, ogni borgo, persino ogni quartiere celebra la Pasqua seguendo le proprie tradizioni popolari con riti esclusivi, accomunati dalla rappresentazione della morte e della resurrezione di Cristo.
I riti più suggestivi, quelli che meritano di essere conosciuti per la partecipazione popolare, la spettacolarità dei costumi, l’originalità e la teatralità della festa, si svolgono a Conversano, con la Sacra Rappresentazione della Passione Vivente “Jesus Rex Judaeorum”.

Martedì 3 aprile 2012, alle ore 19,30, si rivivranno le ultime 12 ore di Gesù di Nazareth, tra il calore umano che si diffonde nei vicoli, avviluppa tetti e vecchie piazze, trainando odori e sapori antichi, sensazioni antiche e forti che fanno di una comunità un popolo.
La Passione Vivente di Conversano coinvolge ogni anno l’intera comunità, tra figuranti e attori protagonisti: la posizione geografica straordinaria, sarà scenografia naturale della Passione di Cristo, coi vicoli di pietra, le stradine, le piazze, gli scenari offerti dalla natura (gli orti degli ulivi, lo sfondo della crocifissione). E’ unica nel suo genere, peraltro, la rappresentazione di Conversano: racconta le ultime dodici ore della vita di Gesù, dall’arresto al processo, dalla tortura alla crocifissione, morte e risurrezione.

La regia di Lucio Giordano, anche ideatore della suggestiva rappresentazione, farà in modo che sarà il coinvolgimento popolare a regalare unicità all’evento culturale: i numerosissimi figuranti (tutti rigorosamente locali) interpretano le scene fra la gente, mescolandosi fra le migliaia di persone che nell’occasione raggiungono il paese da ogni parte della regione, diventando così essi stessi protagonisti emotivamente coinvolti nel dramma. Gesù sarà interpretato da Dario Faggiano, regista e attore di Conversano appartenente alla Compagnia Teatrale Marienbad.
Riconfermato invece, nei panni del Sommo Sacerdote Caifa è l’attore Giovanni Ramunni, veterano della manifestazione artistica conversanese. Il “cattivo” Sommo sacerdote sarà interpretato dall’ottimo attore conversanese Antonio Renna. Il Capo dei Centurioni Romani sarà interpretato dall’attore  Paco Bucci, di Canosa di Puglia.

Una singolare particolarità della Rappresentazione di Conversano denominata “Jesus Rex Judaeorumè”, è la sua “teatralità”: non si tratta di una processione, non c’è cioè sfilata di attori per le vie del paese ma di un racconto per immagini che coinvolge le piazze principali, teatro dei momenti salienti delle fasi finali della vita di Cristo.
Il nuovissimo cenacolo è stato ricostruito e arricchito con nuovi elementi scenografici fedeli all’epoca sulla suggestiva scalinata di “Rampa Villa” ; il Getsemani curato nei minimi particolari all’interno della secolare “Villa Garibaldi”. Altri nuovi allestimenti scenografici composti da enormi tripodi saranno apposti nella Piazza XX Settembre (piazza municipio) dove sarà allestito l’accampamento dei soldati romani, dove avverrà uno scontro armato trai i soldati del tempio ed appunto i centurioni romani; le prigioni dei Ladroni e Barabba saranno ubicate sulla Muraglia di San Benedetto; la grandiosa scenografia su Largo Castello che vede come sfondo nella scena della Crocifissione la Gerusalemme antica, riprodotta e riproposta dalle immagini dei sassi di Matera sarà arricchita di materiali scenografici, per un totale di 600 metri quadri .

La direzione e il coordinamento artistico è affidato a Domenico Giordano, mentre per le strade della cittadina si rivivranno il lunedì e il martedì in cui Gesù era a Gerusalemme e insegnò nel tempio e trascorse la notte in preghiera sul monte degli Ulivi; si rivivrà il mercoledì in cui Giuda trattò del tradimento coi capi dei sacerdoti; si rivivrà il giovedì, in cui Gesù si raccolse coi suoi discepoli per la cena dell’agnello pasquale e si avviò conn essi di là dal torrente Cedron, al Getsemani. La Passione vera sarà a ridosso del Castello di Conversano, dando così la possibilità al numeroso pubblico previsto, di fruire di ampi spazi, e di godere di uno spettacolo davvero suggestivo e commovente.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *