Psiche in Fiaba

Per ben tre settimane, Bari si farà splendido palcoscenico di una iniziativa a cura della dottoressa Sonia Petroni, diventando teatro di un percorso psicologico in cui si farà esperienza del linguaggio fiabesco. Verrà trattato il significato psicologico delle fiabe e l’aiuto pedagogico che offrono all’individuo.

A Bari, dal 14 Febbraio al 6 Marzo, ogni Martedì, dalle ore 18:00 alle 20:00, si parlerà di fiabe, quelle fiabe prodotte dalla cultura dei popoli al di fuori del tempo e dello spazio, che evocano situazioni che consentono all’essere umano di affrontare ed elaborare le reali difficoltà della propria esistenza.
La dott.ssa Sonia Petroni, Psicologa Psicoterapeuta Gestalt-Analitica, permetterà di comprendere che le fiabe sono utili perchè aiutano a tradurre in immagini visive gli stati interiori; aiutano a trasportare nella realtà significati nascosti; elaborano l’inconscio.

Il programma è estremamente vario: si andrà dall’ascolto di fiabe e storie popolari, alla creazione attiva di fiabe personali e di gruppo, con l’intento di favorire un contatto con il proprio mondo interiore ed i suoi simboli.
La fiaba intrattiene la persona e gli permette di conoscersi perché offre significati a molti livelli.
Le fiabe pongono la persona di fronte ai principali problemi umani (il bisogno di essere amati, la sensazione di essere inadeguati, l’angoscia della separazione, la paura della morte eccetera), esemplificando tutte le situazioni e incarnando il bene e il male in determinati personaggi, rendendo distinto e chiaro ciò che nella realtà è confuso. Esse esprimono in modo simbolico un conflitto interiore e poi suggeriscono come può essere risolto.

Il gruppo che si costituirà durante il corso “Psiche in fiaba”, sarà il teatro in cui mettere in scena le proprie storie, attraverso la scrittura, la pittura, e tecniche psicodrammatiche.
Queste tecniche offrono aiuto per superare il primo conflitto, che riguarda il problema dell’integrazione della personalità. Per evitare di essere sconvolti dalla nostre ambivalenze e di esserne lacerati, è necessario che noi le integriamo per conseguire una personalità unificata in grado di affrontare con successo e con sicurezza le difficoltà della vita. Si comprenderà dunque, mestralmente guidati da esperti, che l’integrazione interiore è un compito che ci si trova di fronte per tutta la vita, in diverse forme e gradi.

Sarà affascinante scoprire con degli esperti che nella fiaba i personaggi hanno sempre un carattere non ambivalente: o solo buoni o solo cattivi. Si scoprirà che le fiabe parlano, oltre che all’io cosciente, anche all’inconscio: l’ambiguità contenuta nelle fiabe si sviluppa nell’inconscio dando significati diversi alla medesima storia.

Infine, attraverso esempi tratti dalla più famosa tradizione popolare (Cappuccetto Rosso, Hansel e Gretel e Le Mille e una notte) la dottoressa Petroni dimostrerà come il loro messaggio aiuti a superare l’angoscia: solo affrontando le sfide della vita e superandole si potrà arrivare alla propria indipendenza e realizzazione, così come l’eroe ottiene il suo regno e la felicità dopo aver vinto le battaglie che si presentano durante il cammino.
L’identificazione coi personaggi e la partecipazione emotiva al racconto saranno possibili perché le fiabe parlano il linguaggio della fantasia, che è lo stesso di ogni essere umano.

Per info:
Centro Temenos
Via Santi Cirillo e Metodio n.1/B – Bari (BA)
Tel. 345-4146646

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info {IMU_468_60}

I commenti sono chiusi.