Radici del Sud 2013, III edizione, a Carovigno

Radici del Sud 2013, III edizione, a Carovigno, dal 5-6-2013 al 10-6-2013, Carovigno

Radici del Sud 2013, III edizione, a CarovignoLa Puglia è tra le prime regioni italiane per quantità di vino prodotto e, grazie alle sue DOC, è sicuramente tra le migliori anche per quello che riguarda la qualità. Si svolgerà infatti a Carovigno, Brindisi, la terza edizione del festival dei vini da vitigno autoctono Radici del Sud. L’impegno antico e costante dell’uomo in Puglia si è combinato meravigliosamente con una natura particolarmente favorevole del territorio, in particolar modo nella zona del brindisino, e nella parte meridionale della regione. Qui infatti, grazie alla combinazione di elementi favorevoli come la conformazione e la varietà del terreno e il clima, particolarmente adatto, si producono dei vini che sono ritenuti, a ragione, tra i migliori dell’intera penisola.

Tra le varietà a bacca nera spiccano per fama consolidata il Primitivo, il Negramaro, il Nero di Troia, la Malvasia Nera, l’Aglianico, il Susamaniello, il Bombino Nero e l’Aleatico. Fra quelle a bacca bianca il Fiano, la Falangina, il Bianco d’Alessano, l’Impigno e la Verdeca. E per aggiungere significato all’esperienza culturale offerta dall’evento, come nelle scorse edizioni non mancheranno le occasioni di conoscere, apprezzare e coniugare al buon bere la celebre cucina locale attraverso iniziative di altissimo livello.

La coltivazione della vite in Puglia risale a tempi antichi, ed è improntata su vitigni autoctoni che danno origine anno dopo anno a questa bella e interessante manifestazione, che per il 2013 risulta estremamente arricchita nei contenuti. La percentuale dei vini a Denominazioni d’Origine in Puglia è solamente del 4% della produzione totale, ma le 25 DOC e le sei IGT regionali rappresentano un elemento di forza e di sviluppo per l’intero settore e contribuiscono alla promozione delle varie strade del vino, che sono collegate alle risorse turistiche ed ambientali del territorio.
Le DOC risultano diffuse su tutto il territorio regionale che si può suddividere in quattro macro-zone: Daunia, Terra di Bari, Salento e Tarantino, e imperdibili percorsi sono stati organizzati alla scoperta della culla di questi vitigni, tra fitti appezzamenti di vigneto separati da stradine di ghiaia bianca percorribili a piedi o in bicicletta, per immergersi a fondo nei colori e negli aromi della vigna pugliese, passando, in cucina, dai sapori forti a quelli dolci e semplici.
Radici del Sud 2013, permetterà di scoprire un angolo incantato di natura inviolata e selvaggia, ricco di storia e di suggestioni: attraverso affascinanti itinerari si potranno scoprire le verdi vallate e l’area del vigneto certificato, immersi in un’atmosfera densa di profumi e di colori.

Le giurie che valuteranno i 250 vini partecipanti al wine-tasting di Radici del Sud, non saranno, come nelle precedenti edizioni, strettamente riservate l’una agli assaggiatori nazionali e l’altra a quelli internazionali; per favorire un approccio diretto alla cultura locale del vino, la prima comprenderà importatori e wine-buyer stranieri e la seconda quella di altrettanti esperti rappresentanti delle regioni meridionali.
Le sei IGT sono: Daunia, Murgia, Puglia, Salento, Tarantino e Valle D’Itri e visite guidate ai territori, alle vigne e alle cantine, che come ogni anno sono organizzate nell’ambito del festival, riguarderanno alcune DOC della provincia di Bari come Castel del Monte, Gioia del Colle e Gravina e le DOC della provincia di Lecce, come Salice Salentino, Matino e Leverano.

L’ultimo giorno della manifestazione sarà dedicato al confronto tra i produttori, ognuno con la propria gamma di cantina al completo, e il pubblico degli appassionati e degli operatori di settore: dsi potranno così conoscere sia altri prodotti enogastronomici pugliesi di eccellenza, sia luoghi ancora poco conosciuti dal turismo di massa e legati strettamente alle tradizione e ai sapori della Puglia.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *