Rassegna Musicale, Acta Fabula

L’associazione culturale Acta Fabula organizza alcuni eventi culturali molto attesi, nella provincia di Taranto. Gli eventi andranno avanti fino al Maggio 2012 e in particolare la prima stagione parte da Carosino (TA) con una serie di appuntamenti che spaziano dalla musica classica alla danza moderna.

Domenica 15 Gennaio 2012, si terrà un suggestivo recital pianistico del Maestro Roberto Corlianò che spazierà dal repertorio classico alle trascrizioni virtuosistiche autografe di arie d’opera.
E’ un Maestro titolare della cattedra principale di pianoforte presso il Conservatorio “T.Schipa” di Lecce., e già a 12 anni aveva interpretato la parte di Giuseppe Verdi nell’omonimo sceneggiato televisivo e a 14 anni aveva esordito con l’orchestra dell’Angelicum di Milano.
Ancora ragazzino vinse il 1°premio ai Concorso di Musica da camera di Corsico in duo con Fabrizio Meloni attuale 1° clarinetto solista della Filarmonica della Scala di Milano riscuotendo   entusiastici consensi di pubblico e di critica.
La sua attesissima esibizione nel Tarantino, sicuramente farà registrare un “tutto esaurito” dati i successi ottenuti in recital e concerti con orchestra in prestigiosi teatri italiani ed esteri tra i quali la Sala Verdi (Milano), Arts Accademy (Roma), Auditorium RAI (Torino), Teatro Grande (Brescia), Hofburg Bosendorf Saal(Vienna), Mozarteum (Salisburgo), Places des Arts (Montreal), Salle Cortot (Parigi), Alice Tully Hall(New York).

Il 5 Febbraio 2012, sempre a Carosino, verrà presentato “Libre ensemble”, uno spettacolo di musica e danze medievali in costume d’epoca.
Si tratterà di uno spettacolo dove storico e professionalità uniti  a favolose creazioni, la faranno da padrone.
L’arte dell’esibizione in costume medievale è riconosciuta soprattutto da chi apprezza lo stile e la bellezza dei particolari.Ogni costume è il risultato di un attento e appassionato lavoro di ricerca, disegno, taglio e cucito.
Il Medioevo sotto l’incalzare dei popoli barbarici che premevano ai confini dell’Impero e che riportarono in auge danze ancestrali, fu un bel periodo per la danza: la danza dal forte sapore pagano contro cui la Chiesa si oppose, oggi diventa grande spettacolo in Puglia.
Si tratta di un misto tra “Danze della fertilità”  con il loro corredo di motivi e di significati magici, di “Danze mascherate”, di “Danze demoniache”, di “Danze del fuoco”, di “Danze delle spade”, in Puglia in particolare tanto apprezzate. Ma eventi apocalittici quale il flagello della peste nera del 1348 diede  l’occasione allo svilupparsi di balli turbolenti, con ritmi ossessivi che conducono all’estasi collettiva, e che a Carosino pure verranno rappresentati. Nel Medioevo esistevano vari modi di danzare:  in tondo, a fronte, a catena aperta.
A Carosino verranno messe in scena danze vivaci e saltellate proprie dei contadini e del popolo in generale, ma anche danze camminate o strisciate  proprie del ceto nobile e quindi cortigiane

Per maggiori informazioni:
320-0758894
338-7159246

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *