Rassegna: Salento d’amare?

Dalla fine di settembre e per tutto il mese di ottobre, Lecce ospita la rassegna “Salento d’amare?” una serie di dibattiti che proporranno ogni lunedì incontri con associazioni, enti e istituzioni per parlare di attualità, cronaca, e cultura.
Gli incontri si terranno a Cibus Mazzini in via Lamarmora 4 a Lecce.

A lungo poco considerato, nonostante l’antica origine geologica, il Salento ha mantenuto la propria freschezza, catturando lo sguardo e l’ammirazione dei tanti che nel corso dei secoli, irresistibilmente attratti dalla posizione geografica, il cuore del Mediterraneo occidentale, l’hanno resa oggetto delle più disparate mire.
Il Salento è ricco di ecosistemi unici che conservano al loro interno paesaggi di inestimabile bellezza, patrimonio e identità di un territorio da tutelare. Il primo appuntamento intitolato appunto “Salento d’amare? Prospettive per il territorio dall’economia al dibattito sulla Regione Salento”, ha visto la partecipazione di Paolo Pagliaro (Presidente Mixer Media Management, Movimento Regione Salento), e Carmelo Isola (Presidente Circoscrizione Rudiae Ferrovia): quando si parla di Salento, oggi si parla di una terra ridente, certo, ricca di storia e natura, arte e cultura, certo, ma si parla di una terra anche dalle tematiche scottanti che vanno dalla difficoltà delle infrastrutture turistiche a destagionalizzarsi, alla energie alternative, all’economia.

I successivi appuntamenti riguarderanno tematiche quali agricoltura, industria, edilizia, commercio e turismo, perchè la conoscenza del territorio passa attraverso l’economia, ma vi deve essere una percezione esatta sia da parte delle istituzioni che dei singoli cittadini.

Una molteplicità di formazioni geologiche, colori e suggestioni consente ai turisti di scegliere tra centinaia di spiagge popolari o selvagge; centinaia di paesaggi e forti identità affiorano in mezzo al mare. Ma un Salento che vuole “crescere” deve andare al di là di certe visioni,  deve ripartire, puntando più sulla qualità che alla quantità. Questo implica nuove e ulteriori riflessioni.

Altri appuntamenti riguarderanno i numerosissimi e vivaci centri urbani che raccontano con le loro strade, piazze e monumenti la storia del Salento. Le città del Salento con tutte le loro tradizioni, regalano il fascino di irresistibili scorci panoramici ed il pregio di un patrimonio enogastronomico sopraffino. Ogni abitato del Salento racchiude in sé un microcosmo pulsante di storia, tradizioni, specificità. Dalle città ai paesi, numerosissimi sono i centri piccoli per dimensioni e numero di abitanti, ma grandi per fascino e suggestione.

Nuove sfide dunque che includono le sorti del territorio anche su tematiche delicate come il Movimento Regione Salento che continua a far parlare di sé con la proposta di trasformare il Salento in un regione autonoma con le sue numerose aree  incontaminate che sono oggetto di provvedimenti di tutela, allo scopo di preservarne la specificità per le generazioni future.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *