Res Extensa, mostra d’arte contemporanea a Lecce

Res Extensa, mostra d’arte contemporanea a Lecce, dal 9-2-2013 al 5-3-2013, Lecce

La mostra al Livingallery di Lecce, pur restituendo l’esperienza del progetto che ha coinvolto partner di diversi Paesi europei e non, e facendo riferimento a studi e ricerche di respiro internazionale, intende analizzare in maniera più approfondita la situazione dell‘arte contemporanea italiana e soprattutto pugliese, con artisti di Brindisi e di Lecce.
“Res extensa”, cioè “la materia”, è sembrato il nome più indicato, per il senso di movimento attivo e di ricerca nell’esplorare il campo vasto e meraviglioso dell’arte. “Res extensa” suggerisce un varo verso mete sempre nuove, per mostre che mettano sempre l’uomo e le sue vicende al centro dell’attenzione. Questa mostra infatti si caratterizza per la sua natura fortemente visiva e narrativa, utilizzando come veicoli il segno, l’amorfo, il sè, il mondo, l’altro, il sacro, il profano nell’arte contemporanea.
“Res extensa”, come i visitatori potranno ammirare, è il mondo materiale entro il quale i corpi e gli oggetti occupano un certo spazio e vivono una certa temporalità.

Il progetto di mostra, esplora la connessione tra il corpo e lo spazio attraverso tracce, segni, rituali quotidiani e introspettivi. Gli artisti hanno ricercato e creato in forme estetiche, mondi emozionali rappresentativi
e densi di significati, in un dialogo continuo tra le necessità che li spingono
a fare arte, le caratteristiche dello strumento espressivo scelto e le esigenze inconsce della propria storia personale. Ci saranno in mostra opere di pittura, scultura, installazione, fotografia, mix media, video arte, che talvolta disorienteranno la logica percettiva del visitatore;
ma tra l’artista e l’osservatore dell’opera d’arte si svilupperà una forte componente interattiva fatta di sintonie intellettuali e partecipazione.
Gli artisti in mostra saranno di Brindisi (Alfonsetti, Carluccio, Bruno Leo), salentini (Manco), e poi ancora greci (Apostolou, Dimitrakopoulou), statunitensi (Ross Snider, Victore, Giuffré, Grothe), arabi, brasiliani, venezuelani, francesi,tedeschi, danesi, australiani.
I visitatori, da fruitori attenti, sospenderanno ogni giudizio nell’attesa che l’immagine li accolga e “parli” per intrattenere con l’opera un dialogo prevalentemente non verbale, di affinità e sintonie, di divergenze e turbamento.

Il tema affrontato dalla mostra, l’arte contemporanea, è estremamente attuale e sta suscitando interesse tra gli operatori museali in tutta Europa. La mostra si concentra soprattutto sul ruolo sociale della Linvingallery di Lecce,e sulla sua vocazione a diventare strumento valido per sostenere l’apprendimento continuo, il cambiamento sociale e il dialogo interculturale. L’attenzione è rivolta al nuovo pubblico, tra cui proprio quello dei giovani, tradizionalmente considerato un pubblico “difficile” per le mostre d’arte contemporanea. Le mostre, e in particolare quelle di arte
contemporanea, hanno le potenzialità per dare risposte concrete a molti bisogni e possono essere strumenti per favorire e sostenere l’educazione e la formazione dei giovani.

Per info
Livingallery
Lecce
Primo Piano
Ingresso a pagamento
Tel. 0832.30 40 14

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *