Rievocazione storica del matrimonio della Principessa di Taranto e il re di Napoli

Tra le manifestazioni tipiche della Puglia, le rievocazioni storiche, le feste e le sagre paesane occupano un posto di rilievo. Occasione d’incontro e festa serale, danno la possibilità di gustare anche i piatti tipici della tradizione pugliese, in quanto stand gastronomici saranno allestiti sempre, in appositi spazi dedicati.
Una ricca porgrammazione di intrattenimenti per tutti i gusti si protrae per tutto l’anno a Taranto:  commedie dialettali, rassegne corali, concerti di musica classica, spettacoli rock; ad essi si aggiungono, in primavera, affascinanti cortei storici.

A Taranto, ci sarà una meravigliosa e indimenticabile rappresentazione in occasione dell’attenta ricostruzione di quello che fu un ricco cerimoniale di corte del 1407. Le occasioni per scoprire le tradizioni e la storia della Puglia sono molte, soprattutto nella bella stagione. Imperdibile sarà questa rievocazione storica e la manifestazione in costume che si svolge nella cittadina pugliese.

Accadde che la principessa di Taranto Maria d’Enghien andò in sposa al re di Napoli Ladislao d’Angiò. Alle ore 18 del 23 Aprile 2012, un fastoso corteo con circa duecento figuranti in costume d’epoca si muoverà da Palazzo Gallo, nel borgo antico di Taranto, per raggiungere piazza Municipio dove riceveranno il saluto degli sbandieratori di Oria.

Numerosi sono i gruppi storici, le compagnie d’armi, i musici, gli sbandieratori e altre associazioni che si occupano di organizzare ed animare tutte le rievocazioni storiche della Puglia. Quello che si esibirà in occasione della celebrazione del matrimonio del 1407, si compone di un lungo corteo che farà ingresso nel Castello Aragonese dove avranno inizio i festeggiamenti.

Da non perdere, la ricostruzione dell’accampamento militare con tende e suppellettili medievali, dove artigiani e mercanti, armati e popolani ridaranno vita al medioevo  in questo particolare momento storico.
Nel grande accampamento si assisterà a scene di vita quotidiana. Nel mercato storico abili artigiani esporranno e mostreranno le lavorazioni di un’epoca così lontana. Momenti di didattica sulle armi e l’artigianato si alterneranno a scene di intrattenimento teatrale e musicale.

La Puglia è tutto un brulicare di eventi che smuovono migliaia di persone che si dedicano con passione a provare, preparare, costruire macchine, impalcature, confezionare costumi. La rievocazione storica del matrimonio, rappresenta per Taranto una grande festa, un appuntamento imperdibile, per comprendere e forse rivalutare questa parte della  storia pugliese così grande ed importante. Ci saranno anche dimostrazioni di duelli a cura dei gruppi d’armi “Gli Orsiniani” di Taranto e “La Corte delle Spade” di Imola.

Attraverso ricerche storiche e sapienti manifatture di sarti ed artigiani, sono stati realizzati i costumi medievali che sono a tutt’oggi parte integrante del patrimonio delle associazioni tarantine.
Oltre a riproporre a scadenza annuale lo spettacolo del matrimonio, le associazioni hanno via via ampliato il proprio raggio di azione, con particolare attenzione per il territorio, promuovendo la cultura locale attraverso il recupero delle tradizioni.

Vi sarà in contemporanea il concorso “La torta di Maria d’Enghien” a cui partecipano i maestri pasticceri della provincia di Taranto e del Salento che, attenendosi scrupolosamente agli ingredienti in uso nel ‘400, proporanno fantasiose pietanze nella splendida cornice di Palazzo Fornaro in città vecchia.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Un pensiero su “Rievocazione storica del matrimonio della Principessa di Taranto e il re di Napoli

  1. Salve vorrei avere maggiori informazioni sui gruppi che realizzano l’evento?
    certi di una vostra risposta porgo cordiali saluti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *