Riti e Sapori intorno al menhir di Tutino

La tredicesima edizione di “Rito e sapori intorno al menhir”, anche nel 2012 propone grandi eventi. I menhir del Salento sono costituiti da grandi pietre fitte verticalmente nel terreno sommariamente sbozzate o scolpite, e solitamente di forma allungata, che possono raggiungere altezze anche di 5 metri. Si trovano isolati o in allineamenti rettilinei o circolari e rappresentano verosimilemente la divinità maschile e la fertilità nell’ambito delle religioni delle popolazioni neolitiche.
Il Menhir di Tutino appare del tutto particolare: è chiamato Pivataro (oppure la Culonna de santu linardu), ed è alto oltre 1 metro e 20; risulta posto in un quadrivio su di un basamento circolare rivestito in pietra locale, a protezione di eventuali abbattimenti.
Il megalite presenta chiari segni di deterioramento dovuto a fenomeni meteorici e di più abbattimenti successivi; in pietra locale e sulla faccia rivolta a sud presenta profondamente incisa una croce.
Quale occasione migliore che un menhir per parlare dei riti del Salento. Ogni turista potrà trovare tantissime testimonianze di antichi culti pagani che in qualche caso persistono nella religiosità popolare fino ai giorni nostri. Il Menhir di Tutino rappresenta la testimonianza di un antico culto, probabilmente condiviso da molte popolazioni in tutta l’Europa conosciuta, di cui però non resta traccia; si pensa tuttavia che fosse un culto dedicato al sole o agli astri, dato che molte delle grandi pietre monolitiche infisse nel terreno salentino hanno disposizioni non casuali rivolte verso specifiche stelle.

E’ sempre a Tutino che il 5 agosto 2012 si potranno gustare anche tutti i sapori del Salento: tra le minestre figureranno la minestra di fave e cicoria e la minestra de foie. Tra i pesci, il sarago e l’orata sono i più impiegati nella cucina salentina ma anche le sarde ed alici marinate, il tonno, il pesce spada marinatu, le cozze.  Tra i dolci, si troveranno le cartellate, nastri di pasta dolce avvolti a spirale e ricoperti di miele o vino cotto, le pittule cioè palline fritte nell’olio di oliva, il pasticciotto, i porciddruzzi, i mustaccioli, i biscotti di mandorla, pasticini di cioccolato e mandorle, il rustico Leccese, la bocca de dama, le paste secche.

Come l’anno precedente, la piazza di Tutino e la Chiesa di San Gaetano ospiteranno grandi eventi, a cominciare da spettacoli interamente dedicati ai più piccoli; nell’atrio del Castello dei Trane si proietteranno pellicole di registi famosi. Un’altro spazio antistante il fossato del castello ospiterà la diretta live di diversi DJ. Per il resto si ripropone il percorso eno-musico-gastronomico degli anni precedenti, con i concerti e le sonorità della pizzica.

“Riti e sapori intorno al Menhir” rientra nell’ambito del progetto di sostenibilità “ecofesta Puglia”. Realizzato dall’associazione EMS – Ente Modelli Sostenibili- il marchio di qualità riduce l’impatto sul territorio degli eventi attraverso una corretta gestione del ciclo dei rifiuti e l’utilizzo di formule di mobilità sostenibile, come ad esempio l’uso di stoviglie e posate usa e getta biodegradabili. Di fondamentale importanza per la realizzazione del progetto, l’apporto di Costruzioni solari srl e Multiutility spa, due società che operano nel settore della produzione e della vendita dell’energia verde e Corepla, Consorzio Nazionale per la Raccolta, il Riciclaggio ed il Recupero dei Rifiuti di Imballaggi in Plastica.
Sostenibilità e promozione del territorio si sposano perfettamente col marchio realizzato da EMS che, grazie ad una collaborazione con Borghi autentici, promuove forme di sviluppo rispettose del territorio attraverso la realizzazione di itinerari turistici che promuovono un’esperienza sana e sostenibile della Puglia.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Un pensiero su “Riti e Sapori intorno al menhir di Tutino

  1. Che bella sagra!! Da non perdere. Uno degli appuntamenti più attesi dell’estate salentina! Tutino e’ un piccolo borgo ma ha tanto da far vedere..,.e mangiare!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *