Sagra de lu turcinieddhru

A Caprarica di Lecce il 10 e 11 novembre 2011, si terrà la VI edizione della Sagra de lu turcinieddhru.
Nei pressi della Chiesa del Crocifisso una suggestiva costruzione del 1701, gruppi musicali allieteranno le serate, rendendole piacevoli per giovani e famiglie.
Vicino alla cappella cinquecentesca della Madonna del Carmine,verranno allestiti banchetti per la degustazione di piatti tipici salentini ed in particolare grigliata mista, pezzetti di cavallo, patatine, pittule e tanto altro, per scoprire tutti i sapori della cucina tipica salentina.
Una pietanza divenuta ormai rarissima è il sanguinaccio (sangunazzu) fatto con sangue suino mescolato con cervella di maiale o vitello e cotto nel budello.
Non mancheranno i dolci salentini tra cui la pasta di mandorla che è ottenuta dalla macinazione di mandorle sgusciate e zucchero.

È una cucina povera quella di Caprarica, cittadina prevalentemente agricola in cui gli ingredienti usati, a partire dalla farina poco raffinata oppure di orzo, meno costosa di quella di grano, sono semplici; l’uso di verdure coltivate e selvatiche che la terra salentina può offrire, insieme con gli altri prodotti della terra come le lumache, sono gustosi ma poveri; il pesce azzurro, oggi rivalutato, un tempo era l’unico pesce che la popolazione poteva permettersi.
Questa sagra raccoglie numerose persone, provenienti sia dai paesi limitrofi che da lontano, grazie ai sapori offerti che ricordano il passato, ma anche grazie all’affabilità dei cittadini e alla storia stessa legata alla città (si dice che il nome della cittadina derivi dal termine “capra-ricca”: la principale attività della popolazione, infatti, era l’allevamento delle capre da cui si produceva il latte):  i turcinieddhri con le interiora dell’agnello, sono involtini dal sapore deciso e prelibato, cotti sulla brace; inoltre si usano le spezie della macchia mediterranea per insaporire le preparazioni: la salvia, il rosmarino, il timo, la maggiorana, la menta e l’origano.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *