Sagra dei Sapori Antichi a San Pietro in Lama

Aggiornamento: la sagra non viene più svolta da anni

#gliantichisapori #sagresalento

San Pietro in Lama è una cittadina che rallegra lo sguardo e rasserena l’animo; gradevole e piacevole, rappresenta il luogo perfetto ove gustare tutti i sapori della Puglia. L’entroterra è ricco di aziende agricole ove si producono e lavorano specialità gastronomiche tipiche pugliesi come carciofi e carciofini lavorati in tutte le varianti, lampascioni, funghi sott’olio, aglio in salamoia, pomodori secchi sott’olio, olive in salamoia, olive di Cerignola, peperoncini ripieni sottolio e sottaceto, antipasti, patè e creme vegetali.
Queste piccole aziende, per lo più a conduzione familiare come una volta,  non hanno la pretesa di competere con i colossi della grande distribuzione, ma sicuramente possono proporre una serie di prodotti ottenuti nel rispetto delle regole pugliesi e con la passione di tante persone della zona che vogliono conservare ancora le antiche tradizioni.

San Pietro in Lama di antico possiede maestosi monumenti quali la Chiesa di Santa Maria della Croce che ospita un affresco cinquecentesco inserito in un imponente altare barocco, ed alcune tele risalenti al 1600. Da ammirare saranno anche i preziosi stucchi della Chiesa Parrocchiale Madonna dell’Assunta costruita tra il 1636 e il 1715.  Ma se si capita in questa ridente cittadina alla metà di Luglio, senza dubbio la  Sagra degli Antichi Sapori non si può perdere.
Ricette antiche tramandate di padre in figlio continuano a vivere sulle tavole dei cittadini di San Pietro in Lama, e vengono riproposte diurante i due giorni dedicati alla sagra, il 15 e il 16 luglio 2012.
Di bello c’è che tutti i prodotti sono controllati fin dall’ubicazione nei terreni di produzione e raccolti a giusta maturazione stagionale, il pesce offerto è freschissimo, i prodotti preparati rispettano le antiche tradizioni: tutto per mantenere fragranza e gusto assolutamente unici. Un dato che riempie di orgoglio gli abitanti di San Pietro in Lama, che possono così offrire ai turisti prodotti buoni e di qualità.

La cucina pugliese per quanto si possa pensare, è una cucina per lo più di terra, anche se le coste pugliesi offrono un ottimo pesce: la tradizione è basata principalmente su piatti di verdura, prodotti della terra e anche della carne.
Sui vari stand allestitti nel centro della cittadina, si troveranno i migliori antipasti, primi e secondi, con particolare attenzione per le ricette a base di pesce, il tutto per dare la possibilità di assaporare l’ottima gastronomia ittica della Puglia.
Verranno allestite panche in legno ove poter gustare cozze gratinate alla pugliese, polpi in umido, spiedini di seppioline, orecchiette con cacio ricotta, dolci tradizionali e tanti altri piatti. Come dessert verranno proposti la frutta fresca, la frutta secca e le mandorle. Tra i dolci sicuramente non mancheranno le carteddate, dolci di pasta sfoglia insaporiti dal miele ed aromatizzati con la cannella; i cauciuni, pasta farcita con ceci, cioccolata, canditi e vino cotto e la cicerchiata con mandorle, cioccolato e cannella; le zeppole, ciambelle di pasta fritte e dopo insaporite con crema e canditi di amarena.
Infine non mancheranno le pittule e la pizza sette sfoglie tipica di Cerignola, preparata come una volta, un autentico monumento, perché le sfoglie sottilissime, devono essere proprio sette,e tra l’una e l’altra ci va di tutto: noci tritate, cioccolata, zucchero e tante altre cose buonissime!

I piatti tipici pugliesi sono conosciuti da tutti i migliori chef italiani: la semplicità ma allo stesso tempo la raffinatezza di ogni diverso piatto tipico pugliese lo rende un’opera unica che bisogna provare per credere.
La Sagra dei Sapori Antichi ha l’ambizione di riallacciare quei fili antichi di preparare e gustare i piatti di una volta, e di stringere un nuovo patto che possa consentire di garantire ai visitatori prodotti fatti con la passione e il gusto di un tempo.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *