Sagra del vino di Carosino, 2014, 48^ edizione

dal 17-8-2014 al 20-8-2014 #sagravinocarosino #carosino2014 #sagresalento

Per gli amanti del buon vino, con epicentro nella centralissima Piazza Vittorio Emanuele di Carosino, torna la Sagra del Vino, quest’anno giunta alla sua 48esima edizione. La fine di agosto rappresenta l’inizio di un’esplosione di colori e di sapori a Carosino da quasi mezzo secolo, nonché l’apertura al pubblico delle migliori cantine nelle campagne del Salento, e la Sagra del Vino.

Carosino 2014

Il turismo del vino ha visto incrementare di anno in anno a Carosino i turisti interessati a tale iniziativa, considerate le ottime qualità dei vini qui prodotti, e alle varie degustazioni verranno abbinate nel corso delle diverse serate, spettacoli di tutti i generi: musica, danza, show, incontri artistico-culturali.
Domenica 17 Agosto nella cerimonia di apertura della Sagra, alle 21.15 è prevista la spettacolare “accensione” della fontana monumentale da cui, al posto dell’acqua zampillerà il primitivo carosinese.
Per una maggior divulgazione, non solo a livello locale e nazionale, ma anche all’estero, nella stessa serata si terrà la Pigiatura dell’Uva nel giardino del Palazzo Ducale, oltre all’esibizione di vari gruppi musicali tra cui l’Orchestra Tarantula Jonica e un tributo a Elio e le Storie Tese da parte del gruppo Gli Abrasivi.

Carosino ha finanziato negli anni sempre più iniziative in occasione della Sagra, tra le quali le strade del vino cui si sviluppano le aziende agricole e vitivinicole, le cantine, le enoteche, ma dal 2014 amplierà l’offerta aggiungendo laboratori didattici per bambini, come “Facciamo i taralli al vino” che si terranno il 18, il 19 e il 20 Agosto alle ore 18.00, abbinati a convegni sulla sicurezza alimentare e sul settore enologico da ampliare, e a presentazione di libri, quale il “Per canti e cantine” di P. De Luca. In un periodo economico piuttosto difficile il settore della viticoltura a Carosino infatti sembra non risentire troppo della crisi e continua a crescere in termini di numeri, popolarità e occupazione.

Tutta la città di Carosino anno dopo anno scommette e investe risorse su questa sagra organizzando iniziative come la Mostra dei Vini, arrivata alla 39^ edizione, affiancata al rinnovato interesse per i “palmenti”, le strutture vinicole una volta presenti quasi in ogni casa ed utilizzati dai carosinesi per fare vino. La Sagra di Carosino contribuisce in modo determinante alla diffusione del vino salentino all’estero, etichettato come prodotto di alta qualità e simbolo del made in Italy. Tante piccole aziende sono nate e si sono velocemente affermate sui mercati a Carosino, mentre altre di grandi dimensioni, hanno rafforzato la propria posizione; da qui l’esigenza di avere una sagra con un ventaglio di attrattive sempre più vasto.

Il 19 agosto, alle ore 20.00 avrà luogo infatti la XII edizizone del Dionysiakos, il prestigioso appuntamento dedicato alla poesia e al vino abitualmente inserito nel cartellone della Sagra del Vino, ma in una veste del tutto nuova e sperimentale. Nello slargo che si apre in prossimità del transetto della chiesa madre, a partire dalle 19.00, verrà presentato il libretto “S-64 Skycrane” a più mani, a seguire prenderà il via il dialogo “A(t)TERRA! Pensamenti sul vino”. Alle 20.00, il finale lascerà completamente spazio alla poesia, con lo scoppiettante “Poetry Slam, gara di poesia per voce”, per 10 poeti, una gara in cui diversi poeti si sfidano in pubblico leggendo o recitando i propri versi in turni da tre minuti; girone dopo girone, è lo stesso pubblico che votando decreterà il vincitore.
Il primo premio consisterà in 30 litri di vino Primitivo.

Sempre il 19 agosto si esibiranno i Folkabestia e, nel Giardino del Palazzo Ducale , i Trifolk Revolving Bridge, un gruppo di Taranto tra Country, Folk, Bluegrass, Ragtime  e rock ‘n roll.
Il 20, invece, a conclusione della ricca manifestazione, oltre al concerto degli allievi dell’accademia musicale Rusalka, alle 23.30 ci sarà Salento Calls Italy.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *