Sagra della Scazzopulla Fritta a San Pietro Vernotico

Il termine folklore  racchiude le tradizioni antiche, del passato, nate dal popolo, tramandate oralmente e riguardanti riti, costumi, credenze, in relazione ad un determinato luogo o ad una determinata popolazione. Per folklore in Salento si intendono quindi tutte quelle espressioni culturali comunemente denominate tradizioni popolari. Cittadina ricca di tradizioni e storia, San Pietro in Vernotico è sorta dopo il 1157, anno in cui Guglielmo I d’Altavilla distrusse il borgo di Valesio.

Ogni anno, il 28 e il 29 Aprile la cittadina si arricchisce di luminarie e stand gastronomici allestiti all’ombra della imponente Torre, che si erge al centro dell’abitato. La singolare pianta quadrangolare ed il fatto di essere l’unica torre rimasta di una serie edificate a scopo difensivo, la rende meta di centinaia di turisti ogni anno, e una occasione per visitarla magari viene rappresentata proprio dalla sagra dellascazzopulla fritta, il carciofo fritto.
In alcuni luoghi della Puglia lessano i carciofi prima di friggerli; in altri li avvolgono in una pastella la quale non solo non è necessaria, ma toglie il gusto naturale al carciofo. A San Pietro Vernotico i carciofi vengono puliti dalle foglie più coriecee, e tagliati in due parti e poi a spicchi. Fatto questo, numerosi saranno i cuochi che davati al pubblico accorso alla sagra cominceranno a  gettsare gli spicchi nell’acqua fresca e poi ad infarinarli, in una classica tradizione di San Pietro Vernotico.
Dietro le usanze e i festeggiamenti di una cittadina, si possono studiare e scoprire origini e tradizioni popolari antiche. Le feste tradizionali come quella storica del carciofo qui in provincia di Brindisi, rappresentano appuntamenti che mantengono ancora ai nostri giorni simboli ed usanze tipiche della tradizione popolare.
Dopo aver passato gli spicchi infatinati nell’uovo battuto, verranno fritti lasciando un profumo delizioso tutt’intorno. Infine i vari stand li serviranno  accompagnati con spicchi di limone perché l’agro sui fritti accentua il sapore.

Tra una specialità e l’altra, si potrà visitare la suggestiva Chiesa Matrice, dedicata a santa Maria Assunta, o la Chiesa di san Pietro, eretta nel XVII secolo in stile barocco, che conserva al suo interno gli arredi originali. Per comprendere la vita di una cittadina, la storia e la tradizione di un popolo, bisogna esaminare i riti, la vita quotidiana, entrare nei vicoli e nei luoghi del lavoro contadino; attraverso i buoni sapori e le bellezze tipiche di questa deliziosa cittadina, si potrà immaginare la cultura popolare, i riti e i momenti della vita popolare.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *