Sagra delle fave e delle olive a Giovinazzo

dal 18-1-2015 al 19-1-2015 #sagrepuglia #sagragiovinazzo

Giovinazzo rappresenta in Puglia una cittadina del barese ricca di costumi e tradizioni, con un patrimonio culturale che abbraccia luoghi e modi di fare eterogenei.

sagra fave olive giovinazzo 2015

I molteplici scenari che la natura Giovinazzo mette a disposizione sembrano fondersi perfettamente con le tradizioni: dolci e verdi colline ma anche caratteristici luoghi di campagna, dove gustare prodotti locali dai sapori rustici, tengono vive molteplici tradizioni.
Qui le fave, dette “crepiet”, rappresentano il prodotto tipico. Accompagnate dal vino locale e dalle olive, che costituiscono la primizia dell’annata e vengono conservate in grossi contenitori di creta detti “capasidd”, saranno il prodotto principe di questa festa, che è tra le prime dell’anno, e per il 2015 inaugura la stagione delle sagre baresi.

Oggi molti turisti italiani e stranieri visitano Giovinazzo non solo per la storia, per l’arte o il paesaggio, ma anche per mangiare e bere queste prelibatezze, e per ballare.
Non mancheranno mercatini di oggetti artigianali, mostre, esposizione di abiti storici, spettacolo degli sbandieratori acrobatici, spettacoli di danza e musicali e lungo tutto il percorso verrannno accese le fiaccole, che creeranno un’atmosfera molto suggestiva.

In Piazza Vittorio Emanuele infatti oltre allo Stand dei prodotti tipici, ci saranno anche riferimenti storici. Infatti la sagra rievoca la festa del 1463 avvenuta in occasione della morte del principe di Taranto, Giulio Antonio Orsini, che aveva bombardato Giovinazzo e distrutto gli oliveti della sua campagna.
E non solo storia, ma anche riferimenti religiosi, in quanto si ricorda anche la miracolosa salvezza di Sant’Antonio sfuggito all’incendio della capanna e da allora considerato dai suoi seguaci “protettore del fuoco”: presso la Villa Comunale avverrà il consueto rito della benedizione degli animali e il 19, in occasione della manifestazione di “Sant’Antonio Maschere e Suoni”, l’associazione Panino della nonna, offrirà prelibatezze culinarie, e cominciando tradizionalmente il periodo carnescialesco, molti saranno i giovani vestiti in maschera.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *