Salento Photography Tellers

Il concorso fotografico internazionale Salento Photography Tellers” nel 2012 è giunto alla sua seconda edizione: si tratta di un concorso  a premi sulla Puglia salentina, promosso dall’azienda vitivinicola Tenute Rubino, con l’obiettivo di valorizzare il territorio del Salento e il suo bagaglio di storia, cultura, tradizione e natura.
Gli scatti sono stati caricati sul web fin dal dicembre del 2011 e possono essere votati e commentati fino al primo aprile 2012.

Vi sono diverse sezioni: ‘La Vendemmia delle Donne’, ‘Salento a Tavola’ e ‘Fotoracconto il Salento’.
Per la “Vendemmia delle donne”, che il vino sia legato al territorio si sa. Che lo sia indissolubilmente, è un piacere da scoprire. Che le donne svolgano un ruolo fondamentale nella vendemmia, in questa lingua di terra magica, sospesa tra un mare cristallino e l’altro, lo si impara. Già, vedere un filare di vite che si perde nel mare, tra le donne che lavorano,  merita tanti scatti fotografici.
Per il “Salento a tavola”, è noto che il Salento è terra dai gusti gastronomici forti e semplici, ricca di materie prime d’eccezione: l’olio extravergine DOP è la base della gastronomia regionale, utilizzato quasi in ogni ricetta. Grandi consumatori di verdure e legumi, i salentini vantano produzioni di tutto rispetto: ceci, fagioli, cavolo, carciofi, piselli, pomodori, entrano spesso nelle ricette, d’origine prevalentemente contadina, di molti piatti.
Col pane casereccio si preparano minestre di verdure. La pasta, quasi sempre all’uovo, entra nelle minestre di ceci o di fagioli, ma anche, in forma di larghe fettuccine, condita con sughi elaborati di carne o di pesce.La carne, di qualità rinomata, si cucina molto semplicemente alla griglia.
Per “Fotoracconto il Salento” verrà rappresentato il Salento scendendo verso il mar Ionio e il mar Adriatico, dove si scorge la costa, ricca di località pittoresche e famose, di vaste pinete, di dune sabbiose, di insenature e paludi che conservano vestigia storiche e bellezze naturalistiche particolari.
Attraverso oliveti secolari, si scende nel verde paesaggio meta degli svaghi campagnoli, dove un tempo sorgevano masserie, castelli e fortezze, tra olivi e vigne, con piccoli borghi e chiese solitarie sparse come casualmente nel verde, che formano un panorama unico al mondo.

Entro il 15 aprile 2012, si riunirà la giuria per il voto tecnico e per assegnare così il voto definitivo. La giuria tecnica è composta da un membro della azienda Promotrice, da un fotografo professionista e da una personalità di spicco impegnata nella promozione del territorio. Verranno premiate l’originalità nell’interpretazione del tema, l’efficacia espressiva dello scatto in relazione al tema, le qualità tecniche della foto.
Ogni membro della Giuria Tecnica, per ogni foto in concorso (rispettando l’anonimato dei partecipanti e alla presenza di un funzionario camerale o notaio quale garante della fede pubblica) esprimerà o meno la propria preferenza.

Ai primi tre classificati nelle varie sezioni saranno riservati premi che vanno da selezioni speciali di vino di Tenute Rubino, macchine fotografiche reflex e compatte Canon, soggiorni nel prestigioso fantastico Relais  a Ceglie Messapica.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *