San Cassiano e la Sagra di San Giuseppe

15-3-2014 #sancassiano #sagra # #salento

La comunità di San Cassiano ha una storia particolare: nel 1806, in applicazione dell’editto napoleonico che impose ai comuni di minuscole dimensioni di aggregarsi tra loro, San Cassiano e Botrugno restarono aggregati al vicino comune di Nociglia; ma nel 1975 la comunità di San Cassiano riuscì a recuperare la propria autonomia amministrativa, e da allora ha trovato una identità che la caratterizza, anche durante le piccole manifestazioni locali.

San Cassiano e la Sagra di San Giuseppe

Ecco perchè la Sagra di San Giuseppe viene vissuta intensamente da tutta la popolazione, che non si risparmierà di preparare, durante le settimane che precedono l’evento, gustosissimi piatti della tradizione.
San Cassiano in passato è una località che è stata terra di conquista di popoli molto diversi tra loro e la sua tradizione gastronomica risente più che in altri luoghi dell’influenza di culture lontane, da quella greca a quella araba, dai normanni agli spagnoli.
Tipici della tradizione locale soprattutto i piatti a base di pesce come la pasta con le sarde e una ricca varietà di conserve, mentre il prelibato pesce spada verrà consumato fresco, durante la Sagra di San Giuseppe.

La sagra di San Giuseppe celebrata in questa località salentina, ha origini molto antiche, risalenti alla tradizione pagana: in questo periodo infatti avevano inizio i baccanali, i riti dionisiaci volti alla propiziazione della fertilità. I giorni attorno alla festa di San Giuseppe, sono legati a tradizionalissimi piatti che si usano preparare per questa data, che hanno origine addirittura nella Roma Antica, come le zeppole appunto, legate alle Liberalia, ovvero a ciò che rimase dei più famosi Baccanali, in cui si viveva un clima festoso, e si beveva vino, e la popolazione banchettava per strada e le donne incoronate d’edera offrivano focacce di farina, fritte in olio e intinte nel miele, le antenate delle zeppole.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *