Shape festival Tour

Lo  Shape festival Tour è un festival itinerante organizzato fin dal 2008, che tocca varie città italiane, e anche nel 2011 arriva in Salento, per la quarta volta.
Sarà l’Istanbul Café di Squinzano (Lecce) ad opsitare il festival venerdì 9 Dicembre 2011, a partire dalle ore 22.00: si tratta di un locale delizioso, con un’atmosfera unica e un design d’eccellenza, che va oltre il solito concetto di bar, proponendo alla propria clientela cocktail, vini, aperitivi e sempre un ricco programma di eventi e serate. Soprattutto in dicembre vengono organizzate maifestazioni come lo Shape Festival, curato da Andrea Calella, che quest’anno propone il tema “forma e percezione contemporanea” con diversi artisti salentini.

L’Istanbul Café si trasformerà da un’accogliente e raffinata caffetteria, ad uno stuzzicante wine bar, adatto al popolo della notte,  dove oltre ad ammirare le opere d’arte, si potrà gustare un delizioso aperitivo accompagnato da una selezione di vini locali.
Punto di ritrovo dove ascoltare musica, gustare uno spritz, un calice di Prosecco o un cocktail, accomodati su comodissimi divani o negli angoli privé, l’Istanbul Café ospita questa tappa dello Shape Festival, che avrà come temi conduttori il visual, la photography, l’ insallations, la graphics.

Saranno presenti artisti rinomati del calibro di: Diego Bramato, Boris Bramato, Marcello Solazzo, H2K, Fuk, Mimma Funiati, Gianpaolo Martina, Emma Yael, Andrea Calella. In particolare il tema di fondo sarà il comprendere  “perché le cose appaiono come appaiono?”.


I lavori esposti  riguardano lo studio della visione, della percezione, della cognizione e dell’azione in soggetti umani: come la scienza è capace di previsione cognitiva nell’ambito del conoscere, l’Arte sa esprimere una funzione estetica anticipatrice dei cambiamenti che modellano gli archetipi della bellezza e della razionalità.
Una nuova dimensione delle relazioni tra scienza ed arte nasce già alla fine del XX secolo perchè è da allora che si iniziò a comprendere come il cervello risponda alla percezione dell’arte esprimendo un senso di soddisfazione emotiva agli stimoli.
Lo Shape Festival, rappresenta il tentativo di dare al processo interno di percezione delle forme, dei colori e dei suoni una rappresentazione visuale o sonora adeguata.

Per il sound si ricordano Gionata Mirai, Fuorigiri, Musique that we love Koffka: il ritmo non si limita ad intrepretare semplicemente una lingua o un motivo musicale, ma, tramite i gesti ed il movimento, rivela le arti sonore interne rivelandole tramite un flusso di movimenti artistici. Esso permette quindi all’uomo di trasformare la sua esperienza interna in movimento esterno.

Forma, colore, suono e voce: tutte queste arti possono ispirare, offrire delle esperienze interne che porteranno i loro frutti fino nel lavoro quotidiano. Nello Shape Festival, il lavoro dell’artista sarà quello di comunicare questi impulsi creativi e curativi in modo da far sviluppare la loro efficacità tramite l’uomo.

INGRESSO 3 EURO.
Per info: fuorigirimusic@gmail.com

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *