Soleto ricorda la Madonna delle Grazie

Alloggiare in monasteri antichi sulle tracce dei pellegrini del passato, godere di bellezze naturali avvolte dal silenzio, ammirare un patrimonio artistico denso di memorie storiche, respirare un’aria di spiritualità diffusa: a queste esigenze il Salento risponde con generosità, offrendo al visitatore in cerca di rigenerazione interiore destinazioni fra le più suggestive.
Una di esse e Soleto, ridente cittadina che fa parte dell’aria ellefona costituita dalla Grecìa Salentina. Protettrice di Soleto è la Madonna delle Grazie festeggiata il 5 Agosto di ogni anno.

Fra le tappe più frequentate a Soleto è senz’altro la bellissima Chiesa Parrocchiale, realizzata nel 1783 sostituendo la chiesa medioevale distrutta; è costituita da tre splendide e suggestive navate. La Guglia Orsiniana, rappresenta l’emblema del paese: fu realizzata nel 1397 da Francesco Colaci di Surbo, su commissione di Raimondello Orsini del Balzo, Conte di Soleto e Principe di Taranto.
L’imponenza della struttura e l’organizzazione puntuale dei riti ne fanno una meta privilegiata del turismo spirituale. Tra le ‘nuove’ mete del turismo religioso, un posto d’onore spetta infatti proprio a Soleto, quando pellegrini, in occasione della Festa della Madonna delle Grazie, arrivano e sono ospitati in strutture moderne e accoglienti.

La fede a Soleto si sposa con tradizioni stratificate nel corso dei secoli. Chiese e monasteri di straordinario pregio artistico hanno alle spalle una lunga storia di devozione popolare che si esprime ancora oggi con riti unici al mondo.  Ma sono tanti gli elementi che rendono la citt
della Grecìa Salentina una meta affascinante e ricca disorprese per il pellegrino: dalla suggestiva processione in onore della Madonna delle Grazie, alla predilezione tutta salentina per la musica sacra fino ai sapori di una cucina che nellefestività dà il meglio di sé.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *