Spettacolo teatrale Happy Days

La splendida ed incomiabile Compagnia della Ranciapresenta a Brindisi questo nuovo ed entusiasmante spettacolo musicale. Negli anni settanta, quando nacque “Happy Days”,  gli Stati Uniti attraversano un periodo denso di problematiche che portava a un declino della stessa cultura del paese. La guerra del Vietnam e l’inflazione creavano un clima di irrequietezza nelle coscienze della popolazione che aveva bisogno a un ritorno a valori più semplici. Questi furono i presupposti per un ritorno agli anni cinquanta, un periodo ritenuto più tranquillo e rassicurante. Ovviamente il mondo dello spettacolo fece presto ad adeguarsi a questa tendenza, nella musica ritornò il rock’n roll ma sopratutto nel teatro, nel cinema e nella televisione videro la luce nuovi spettacoli. E’ di questo periodo il film Grease, il film American Graffiti e sopratutto il serial televisivo “Happy Days”.

Sul palcoscenico di Brindisi si succederanno le vicende della famiglia Cunninghams composta dal padre Howard, la madre Marion e i due fratelli Joanie e Richie, proprio come era nel film. Quest’ultimo ha due amici alquanto particolari: Potsie e Ralph (che si autodefinisce “l’uomo più divertente del mondo”). Ad insegnare loro la vita Arthur Fonzarelli, detto Fonzie: motociclista con il giubbotto in pelle e dai modi di fare sbrigativi.
Tra le note di una musica piena di energia, come l’indimenticabile sigla, il pubblico ritrova sul palco del Nuovo Teatro Verdi anche Pinky, Chachi, Alfred e Lori Beth.

“Happy Days” rappresentato in teatro,  è un’opera di Garry Marshall, americano di origini italiane che è stato autore di molti show televisivi statunitensi, e creatore di serie tv di successo come Mork & Mindy. Sul palcoscenico verranno narrate le vicende di una tipica famiglia borghese sullo sfondo dell’America di quel decennio: la vita gira intorno alla famiglia, alla scuola e ad “Arnold’s”, il mitico locale dove tutti si ritrovano per chiacchierare e mangiare hamburger. Il passaggio dall’adolescenza alla maturità crea dubbi e preoccupazioni in questi ragazzi, che però riusciranno sempre ad affrontare con semplicità e ironia ogni problema, tra feste e jukebox, situazioni esilaranti e belle ragazze da conquistare.
Fonzie vera e propria icona per tutti i giovani che frequentano “Arnold’s”, rappresenta, come avveniva nel famoso telefilm, il duro dal cuore tenero pronto ad aiutare chiunque si trovi in difficoltà.

Gli arrangiamenti li firma John McDaniel, che ha curato anche la supervisione alle musiche di questo nuovo spettacolo, che sta già riscuotendo un enorme successo in tutta Italia,  basti pensare alla nutrita collezione di stereotipi, quasi tutti legati alla figura di Fonzarelli; che Happy Days sia diventato uno spettacolo teatrale famosissimo anche in Italia è testimoniato proprio dall’enorme richiamo di pubblico: anche a Brindisi, come è avvenuto altrove, ci si aspetta il tutto esaurito.

Le musiche di Paul Williams, sottolineeranno ancor di più sul palcoscenico l’America scanzonata ed esibizionista del rock’n’roll e della demenzialità comica degli anni in cui “Happy Days” è ambientato, e così a Brindisi si assaporerà anche la comicità dell’epoca di Jerry Lewis, gli anni della ripresa dell’economia fino al boom economico dopo il conflitto mondiale, della Guerra Fredda, del baseball e del basket nei campus universitari, dei drive-in e degli hamburger: “Rock Around the Clock” verrà suonata più volte durante lo spettacolo a Brindisi, un rock ritmato e ballereccio che s’intona perfettamente con l’entusiasmo e la spinta positiva della generazione di quegli anni.

PREZZI:
Dai 15 ai 30 euro.
Ragazzi/Scuola 10 euro.

Per info:
Nuovo Teatro Verdi
Brindisi
ore 20.30
Tel. 0831 562554

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *