Statte, l’International Summer Corto Café Festival

A Statte, l’International Summer Corto Café Festival cerca  di dare spazio alla fantasia, ma soprattutto alla propria volontà: così è successo anche alle associazioni che hanno organizzato la II edizione del festival, che ormai è diventato un punto di riferimento nell’intera ragione Puglia.
L’International Summer Corto Café Festival ideato da Raffaele Battista, è nel 2012 alla sua II edizione: i’intento dell’International Summer Corto Café Festival, spiegano gli organizzatori, è quello di valorizzare, promuovere e divulgare il cortometraggio come forma espressiva valida ed attuale, per dare visibilità a tutti i filmakers  che hanno scelto il linguaggio cinematografico per esprimere, creativamente, un punto di vista originale sulla società, i sentimenti, i fenomeni del nostro tempo.

Il ruolo di questo importantissimo festival è quello di promuovere l’arte del Cortometraggio, del Videoclip e dei lavori di animazione, dando la giusta importanza al montaggio: il montaggio non è semplicemente un metodo per mettere insieme scene e frammenti distinti; in realtà, è un metodo per guidare, in modo deliberato e forzato, lo spettatore. Dunque, con il montaggio, l’autore organizza la sua opera articolando immagini in modo da condurre lo spettatore, secondo il proprio punto di vista, in un percorso espressivo e concettuale personalissimo. Più semplicemente il montaggio è lo stile del film.

Promosso dalla Taranto Film Commission si svolgerà il 14-15-16 luglio presso l’Arena Ressa di Statte, ed è dedicato a tutti coloro a cui piace il bello. Tanto meglio se alla portata di tutti. E’ all’insegna del binomio qualità-accessibilità che nasce questo progetto.
E’ ancora da definire la location in cui si terrà la serata di premiazione per la quale gli organizzatori stanno già lavorando per avere la partecipazione dell’attore tarantino Michele Riondino e di Andrea Camilleri, rispettivamente interprete ed autore del commissario Montalbano.

Nell’edizione passata il premio Delfino 2011 è stato assegnato al cortometraggio “Dulce” di Iván Ruiz Flores, una firma spagnola che è stata premiata anche in altri festival fuori dall’Italia: si tratta di un film raffinato che utilizza la suggestione della finestra di una casa, dove qualcuno dice che viva la dolcezza, e dove ogni notte appare riflessa la deliziosa storia che nasconde.

 

L’iscrizione al Festival è gratuita ed ogni autore potrà inviare entro il 7 luglio più cortometraggi in supporto DVD.
Il concorso, inoltre, si articola in tre sezioni differenti.
“Il mondo da girare” è dedicata ai corti della durata massima di 20 minuti che dovranno trattare le seguenti tematiche: sapori, poesie del Mediterraneo; amicizia ed incontri nel Mediterraneo; sguardi dall’Oriente e dall’Occidente. Questa sezione serve per condividere con Taranto il dialogo su temi di grande interesse, attualità e spessore, accompagnati da alcuni fra i nomi più significativi del pensiero contemporaneo. Tutto è attuale e insieme defunto e tuttavia vivo: tutto il bacino del Mar Mediterraneo ha scritto e subito la storia, nel corso di molti secoli. Tre continenti, venti paesi, quasi mezzo miliardo di persone che si affacciano sulle sue coste e una storia millenaria accompagnano il mare che sta in mezzo alle terre.

Le altre due sezioni del concorso hanno una tematica libera: “CiakMusica” è dedicata a videoclip musicali della durata massima 6 minuti: un videoclip musicale è come un micro-film, bisogna porre grande attenzione alla sceneggiatura e allo storyboard. In fase di produzione di un videoclip musicale ogni dettaglio deve essere curato alla perfezione: luci, movimenti di macchina, interpretazione.
”Animare” è infine la sezione riservata ai corti di animazione della durata massima 15 minuti:  sia “tradizionali” che “al computer” i corti di animazione devono nascere da un’idea, che racchiude i sentimenti e le riflessioni dell’autore, basi della fantasia creatrice. Dall’idea si sviluppano il soggetto e la sceneggiatura, lo storyboard e il copione, con il quale si stabiliscono le varie fasi di lavorazione, si decidono le scenografie, le inquadrature, il ritmo e via dicendo. Le fasi successive a questo punto, dipendono molto dalle tecniche che si decide di usare.

Nel corso del Festival verranno assegnati un premio per ciascuna sezione che sarà realizzato in ceramica a Grottaglie: “Delfino” 2012, premio per il miglior cortometraggio per la sezione “Il mondo da girare; “Onda” 2012, premio per il miglior videoclip musicale per la sezione “CiakMusica” e “Tridente” 2012, premio per il miglior lavoro di animazione per la sezione “Animare”.
L’International Summer Corto Café Festival, vuole essere molto più di una rassegna d’arte. Anche attraverso i suoni e le atmosfere si cercherà di elevare la qualità della proposta artistica senza che questo la renda elitaria, introducendo una nuova idea di arte popolare nella quale la consapevolezza di avere sempre da imparare si sposi con la bellezza della materia ricercata nella sua forma più compiuta.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *