To the Theatre, al Teatro Abeliano di Bari

Il Teatro Abeliano di Bari apre la stagione autunnale il 9 Novembre 2012. La regista Marinella Anaclerio curerà il progetto “To the theatre” dove otto compagnie che partono dalla Puglia, si esibiranno nel corso dei mesi.
L’Anaclerio, diplomata in solfeggio e armonia, ha studiato con i grandi nomi internazionali della musica e del teatro, come Iben Rassmussen, Castri, Yves Lebreton, Domiic De Fazio, oltre ad aver insegnato  recitazione alla scuola di avviamento al teatro del Teatro Stabile delle Marche ad Ancona.

Nella sua “Compagnia del Sole” l’ Anaclerio,  fa confluire compagnie che definire emergenti sarebbe riduttivo: si tratta di gruppi per lo più autogestiti, dall’esperienza teatrale vissuta magari fin dagli anni del liceo, e che hanno da sempre coltivato la passione per il teatro cercando di migliorarsi di anno in anno e di diffondere la passione per la recitazione in chiunque volesse avvicinarsi a questo mondo meraviglioso.
Molte di queste compagnie credono fermamente nella “regia di gruppo” in cui ogni singolo attore può essere parte di ogni fase decisionale, dalle scenografie, alle musiche, alla regia.

Con un investimento proprio, queste otto Compagnie teatrali faranno da sfondo agli spettacoli che si susseguiranno al Teatro Abeliano, a partire dal 9 Novembre 2012.
Queste nuove generazioni di teatranti avranno l’occasione di avere a propria disposizione un nuovo spazio per esprimere il proprio pensiero, nell’ottica che fare teatro amatoriale significa recitare per hobby, per divertirsi, senza scopo di lucro,
anzi spesso contribuendo di tasca propria. Significa anche recitare per beneficenza, vale a dire presentare gratuitamente spettacoli presso centri anziani, parrocchie, ospedali e associazioni di assistenza. Significa, soprattutto, recitare perché si ama il teatro.

Grazie alla determinazione e all’ostinazione, le otto Compagnie teatrali porteranno in scena drammaturgie originali ad opera dei loro attori. L’attore è una persona che interpreta dei personaggi, vale a dire che li rappresenta sulla scena con gli aspetti umani, caratteriali e psicologici ideati dall’autore secondo le proprie fantasie e sensazioni; nel caso di piccole Compagnie Teatrali l’attore  diviene esso stesso il personaggio, che appare così del tutto naturale: essere il personaggio, è il segreto per coinvolgere il pubblico. Essere sul palcoscenico il personaggio che interpreta, tragico o comico, sanguigno o timido, dolce o acido, questo deve essere l’attore. Ci sono alcuni che interpretano bene solo personaggi simili a sé stessi, ma questi non possono dirsi
attori, chiunque è capace di interpretare sé stesso; un attore vero, come quelli che si potranno ammirare al Teatro Abeliano assistendo agli spettcoli delle otto compagnie, deve essere capace di impersonare vari personaggi tutti diversi.

Si racconterà del presente, si donerà uno sguardo sulla realtà a volte crudele, tra attori e attrici che si destreggeranno tra le principali tecniche di base della recitazione: ogni attore riuscirà a padroneggiarle, per potersi  esprimere in maniera chiara ed
efficace, tale da risultare del tutto naturale. E avere ottimi risultati sul palcoscenico dell’Abeliano.

Le compagnie che partecipano a questo progetto sono: Fibre Parallele, il Reggimento Carri di Corradino, Teatro Minimo, la stessa Compagnia del Sole.
In particolare, la compagnia teatrale Fibre Parallele, nata nel 2005, è costituita da Licia Lanera e Riccardo Spagnulo e hanno all’attivo lavori selezionati per finali di concorsi (come il monologo dal titolo “2”), premi ricevuti per il bando Nuove Creatività (con la commedia “Furie de Sanghe – Emorragia cerebrale”),  il premio Hystrio-Castel dei Mondi 2011. Nel 2009 in Francia, ai Salons professionnels di Carta Bianca hanno presentato i propri lavori agli operatori teatrali francesi.
Attualmente la compagnia tiene dei laboratori-residenze con i detenuti dell’Istituto Penale Minorile Fornelli di Bari, con cui ha realizzato due studi dai titoli Homo Erectus e Juke box kamikaze.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *