Viaggi in Puglia

Viaggiare è stata da sempre una delle attività dell’uomo, volta alla ricerca di nuove terre dove insediarsi, per trovare nuovi sbocchi alle proprie attività commerciali, per conoscere ed apprezzare altre culture ed alte genti, per sfidare l’ignoto e per sete di conoscenza, il viaggio è in fondo un po’ la metafora della nostra vita, del nostro metterci in cammino,del nostro crescere e diventare adulti, in perenne ricerca delle profonde ragioni della nostra esistenza.

Foto Salento PugliaUn viaggio in Puglia rappresenta l’immersione in un mondo in cui da millenni l’uomo ha affrontato la natura con alterne vicende di vittorie e sconfitte che ne hanno nobilitato e formato la tenacia e l’ingegno, la forza e la pazienza, lo spirito di adattamento e l’intelligenza. Significa riscoprire le radici del nostro mondo e della nostra cultura, capire chi eravamo centinaia di anni fa ammirando le magnifiche pitture rupestri ed i resti delle attività quotidiane e rituali dei popoli primitivi che nelle grotte e nelle gole del territorio pugliese avevano trovato rifugio e risorse.

Significa scoprire secolari tradizioni di sfruttamento di un terreno aspro duro e pietroso che sa regalare, se sapientemente trattato incredibili frutti, come il vino e l’olio, della cui produzione la Puglia detiene un indiscutibile primato.

Viaggiare alla scoperta della Magna Grecia, dei suoi tesori che testimoniano di una cultura già due millenni fa altamente raffinata ed amante del bello e del nobile, e dei resti della potenza imperiale di Roma, che, dal suo passato militare ha saputo assimilare i tratti culturali della Grecia, diventando faro del mondo non solo per le sue conquiste militari.

E che dire delle incredibili testimonianze del medio evo in Puglia? Un periodo da sempre indicato come “buio”, in cui invece sotterraneamente e tra mille sofferenze, carestie pestilenze ed invasioni si gettavano le basi, si costruiva ed immaginava il moderno mondo così come oggi lo viviamo. Torri e castelli, cinte murarie e labirintici villaggi trulli e pajare, testimoniano della pazienza, della fatica ma manche della forza, della testardaggine delle genti di Puglia, che hanno saputo sopravvivere in condizioni di vita non certo semplici, e non solo sopravvivere ma anche tramandare, ricostruire, riedificare là dove la natura si faceva improvvisamente da amica nemica.

Culla di culti pagani di cui restano numerose testimonianze la Puglia è diventata prima rifugio e poi promotrice di una religiosità molto intensa, che potete trovare espressa nelle migliaia di chiese e centri di culto sparsi su tutto il suo territorio, persino sfidando la natura, persino scavando la dura pietra ed il dolce tufo, gli abitanti della Puglia hanno costruito ed edificato gli edifici in cui si celebravano le odi al Signore e si invocava la protezione dei Santi.

E poi, viaggiare in Puglia per vedere il mare! Il dolce mare che morbidamente si stende su lunghe spiagge di sabbia bianca e quello impetuoso che si abbatte sulle alte scogliere. Di un profondo blu o con riflessi verdi, dalle trasparenze azzurrine sui ciottoli bianchi o limpidamente trasparente, il mare della Puglia è indimenticabile.

Estasiati da tanta bellezza non avrete riposo nemmeno a tavola, dove i prodotti della terra sapientemente elaborati offrono incredibili sensazioni di piacere a tutti i palati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *