Viaggio di un poeta, concerto dei Dik Dik a Giovinazzo

Viaggio di un poeta, concerto dei Dik Dik a Giovinazzo, 7-8-2013, ore 21.30, Giovinazzo

Viaggio di un poeta, concerto dei Dik DIK a GiovinazzoI Dik Dik saranno gli ospiti d’onore a Giovinazzo, in un concerto gratuito che si terrà alle 21.30 a Giovinazzo, in occasione della XVIII Sagra del Panino della Nonna. Giovinazzo si riempirà delle note dei brani della storica band italiana, richiamando persone di ogni età da ogni parte della provincia barese e non solo.
Grandi successi di questo storico gruppo, sono a distanza di anni ancora delle vere e proprie icone musicali, cantate da genitori e figli.
Per rivivere le magie dei gloriosi anni ’70 ma anche per applaudire questi artisti che nel corso della loro lunga carriera hanno contribuito alla realizzazione di grandi successi e hanno collaborato con i grandi nomi della musica come Lucio Battisti e Mogol, Giovinazzo organizza una serata musicale di sicuro successo; il tour 2013 dei Dik Dik prende il nome di “Viaggio di un poeta”, da un grande e splendido successo del gruppo, e a Giovinazzo sarà in piazza per un concerto di circa 2 ore supportato da una struttura audio, video e luci innovativa.

Portano la firma dei Dik Dik brani storici come “Sognando la California”, “L’Isola di Wight”, “Il primo giorno di primavera” e molti altri successi: Lallo, Pepe e Pietruccio si esibiranno anche dando uno sguardo al passato, e non dimenticando gli eventi culturali, canori e di costume più importanti della storia della musica pop internazionale e del cambiamento, quali il concerto di Woodstock e quello tenutosi in Europa nell’Isola di Wight.
Il concerto di Giovinazzo si terrà in contemporanea con la XVIII Edizione della “Sagra del Panino della Nonna”, una affascinante festa culinaria che vuol dimostrare che nonostante le diete più azzardate, gli antichi sapori del pane esistono ancora. Il pane e il cibo genuino, a Giovinazzo, conservano il loro profumo e il loro sapore antico come la vita, e soprattutto mantengono il loro potere aggregante, come accade in questa XVIII edizione della Sagra, durante la quale una scia invisibile di profumi sublimi invaderà strade e piazze, per ridestare nostalgie e per ritrovare vecchi sapori.
Sarà possibile degustare panini con le specialità tipiche del luogo, dai nomi antichi: pomodori sott’olio (pemedorre sott’ogl); tonno e pomodoro (pemedorre e tonn); peperoni sott’olio (pesticchje); acciughe e pomodoro (alejsce e pemedorre); carciofi sott’olio (scarciof sott’ogl); melanzane sott’olio (malangen sott’ogl); parmigiana (parmeggen); ricotta forte (recòtte ascequand); mortadella e provolone (mortadell e prevelaun); frittata (frettète); lampascioni sott’oglio (ambascieune).
Sorprendentemente, in una città così individualista come Giovinazzo, dove ognuno preferisce vivere in un suo spazio molto riservato e personale, dove ognuno la pensa in modo diverso dall’altro, tutti anno dopo anno si trovano d’accordo sulla “sagra del panino della nonna”, e lo dimostreranno in questa kermesse che ci riproporrà anche per il 2013 il pane in ogni suo aspetto. Uno dei cibi più antichi del mondo, che è stato per millenni l’elemento primo per sfamarsi, riunirà centro, periferia e quel che resta della campagna, in una festa attesissima.

Non mancherà il classico mercatino di antiquariato, artigianato e pittura, e l’esibizione degli artisti di strada, in una serata piena di atmosfera: un modo per rivivere i ricordi di gioventù, culinari e canori, e gustare un panino mentre si canta insieme ai Dik Dik i bei i ritornelli così amati da varie generazioni.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *