XII Sagra della Frisedda a Roccaforzata

XII Sagra della Frisedda a Roccaforzata, 26-7-2013, Roccaforzata

XII Sagra della Frisedda a RoccaforzataLa regione Puglia, stretta tra due mari, è una terra di forti sapori. Forte, rude, ma anche gentile ed ospitale, si pregia di tipicità di grande rilevanza e di una gastronomia risultato del corso storico di questa regione.
Sono numerose le sagre che ogni anno vengono organizzate da pro loco, comuni e associazioni varie, con lo scopo di promuovere e diffondere oltre il confine regionale e nazionale una vasta rosa di prodotti tipici utilizzati nella cucina pugliese, come la “friseddda” o frisella.
In particolare Roccaforzata, si occupa appunto delle friselle, e così, estate dopo estate, organizza una sagra dedicata a questa singolare pagnotta tagliata in orizzontale a metà, e seccata in forno: a Roccaforzata la frisedda si può trovare di grano o di orzo: un tempo pane dei poveri, quello sempre buono, da mettere da parte per i tempi duri e da riportare alla vita semplicemente con un po’ d’acqua, soprattutto nei mesi estivi, è un cibo fresco e goloso, da accompagnare con condimenti vari.

La sagra della frisedda di Roccaforzata preannuncia una allegra serata per ricordare le origini e i vecchi sapori di un tempo, oggi dimenticati per la globalizzazione dei mercati e dal tempo sempre minore. Oltre che visitare il luogo, si potranno gustare le frisedde e i piatti tipici locali cucinati all’aperto dagli abitanti del luogo, tra spettacoli musicali e folkloristici.
Numerose le varianti di frisedda che verranno proposte durante la festa gastronomica: nella fascia costiera per esempio, ove si coltivano soprattutto le cipolle, a questo ortaggio, importato dai fenici oltre 2000 anni fa, vengono aggiunti aromi e serviti con frisedde per gustosi piatti estivi: il piatto verrà riproposto alla sagra.
Roccaforzata propone anche abbinamenti di frisedde con insaccati di notevole qualità, alcuni dei quali anche piccanti.
Tra le tipicità della zona di rilevanza ci sono i formaggi che ben si abbinano alle frisedde come la ricotta affumicata, il Caciocavallo DOP, il pecorino.
Dalla tradizione gastronomica pugliese provengono le paste fatte a mano come le orecchiette, e alcuni piatti tipici come polpo con patate, involtini di melanzane o di riso, iummarieddi (fegatini), che pure verranno presentati alla sagra.
La gastronomia regionale si pregia anche di molti gustosissimi dolci come le pittule.

La sagra di Roccaforzata sarà dunque anche un racconto delle antiche tradizioni: natura e lavoro dell’uomo consentirono al popolo pugliese non solo sostentamento, ma anche lo sviluppo di una cultura gastronomica tra le più ricche del paese.
Anche il mare racconta l’evoluzione della Puglia: le precarie barche di legno venivano spinte, a forza di remi, nelle zone di pesca di pesce azzurro: pesce “povero”, ma dal sapore unico: la cucina di Roccaforzata, con le alici ripiene, le zuppe di legumi e pesce, parla di tutto questo: di fatica, ingegno e fantasia di un popolo che ha saputo creare piatti unici, abbinandoli alle classiche frisedde.

Mare e aspra terra sono le due facce della tradizione gastronomica di Roccaforzata, che unite alle frisedde e intrise di creatività e saggezza, presenteranno una sagra unica. La Puglia, attraverso un vincente connubio tra tradizione e moderne tecnologie, produce anche vini eccezionali di grande carattere molti dei quali hanno ricevuto la certificazione DOP e che verranno serviti insieme alle frisedde.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *