XV edizione del Novello in Festa, a Leverano

Giungendo a Leverano, nel cuore del barocco Salentino, si ammirano  distese di vigneti, tra muri a secco e la terra rossa degli olivi secolari dai tronchi contorti, custodi delle origini antichissime.
Qui ogni pietra trasuda arte e poesia e si coglie il respiro della natura, schietta e onesta, inebriandosi del rosso del tramonto e del buon vino che ha fatto di Leverano l’emblema della viticultura pugliese.

E’ qui che nel novembre del 2012 si terrà la XV edizione del Novello in Festa, la festa dedicata al vino di Leverano, nata dall’esigenza di valorizzare in modo adeguato e professionale il vino di Leverano, ponendosi come obiettivo quello di diventare il nuovo punto di riferimento per molti appassionati, wine lovers, sommelier, degustatori e addetti del settore enogastronomico o semplici curiosi.

Si tratta di una rassegna internazionale di enogastronomia, cultura, musica e folklore, che avrà luogo dal 2 al 4 Novembre 2012, il cui obiettivo è quello di divulgare quelle realtà che riescono a creare vini di assoluta unicità, le sue origini e la sua storia, che purtroppo rimangono poco conosciute o confinate all’interno del Salento.
Durante i tre giorni della manifestazione si potrà anche visitare la mostra dell’arte contadina, organizzata dall’Associazione “Liberamente” presso la sede della Proloco in via Perrone: la mostra accoglie numerosi oggetti, strumenti, attrezzi e reperti provenienti dall’area salentina e dalla provincia di Leccce, concernenti la cultura contadina riferita ad un periodo storico precedente l’introduzione delle macchine agricole sul campo coltivato. Oltre a preservare la memoria legata alla società rurale conservando e rendendo fruibili al pubblico le testimonianze “materiali” e “immateriali” del mondo contadino, la mostra rivolgerà per il 2012 la sua attenzione all’ambito didattico e laboratoriale, con iniziative appositamente studiate per rendere disponibile un’offerta culturale che possa andare incontro alle esigenze formative.

Anche la mostra dell’artigianato locale affiancherà la festa del vino di Leverano, e sarà un sicuro successo: non c’è aspetto dell’artigianato d’arte salentino che non sia l’espressione delle antiche tradizioni e dei vecchi mestieri sempre legati a modelli e forme delle passate civiltà e dominazioni. Su queste forme (greche, bizantine, barocche o semplicemente contadine e popolari) si fondono successive ricerche finalizzate a nuovi obiettivi e realizzazioni riconvertite dagli stili precedenti.

Operatori di settore, ristoratori, giornalisti, semplici appassionati verranno coinvolti durante la XV edizione del Novello in Festa, con appuntamenti mirati che avranno luogo per le vie del centro storico di Leverano come Via Lunga, Vico Quartari, Torre Martina dove ci sarà lo spettacolo dei burattini, serate di musica saranno a Corte Federiciana, e il cabaret allieterà le serate a Vico Pampi.

Sono previste anche conferenze sul benessere offerto dal vino: a Leverano, concedendosi una pausa molto particolare con momenti di puro piacere per il benessere fisico e spirituale, i piaceri del palato si mescolano perfettamente con la bellezza coinvolgente offerta dal paesaggio.
Conferenze tecniche sulla concimazione della vite, allieteranno gli appassionati del settore.

L’edizione 2012 di Novello in Festa, dunque raccoglierà al suo interno le numerose attività proposte dal comune di Leverano, e si propone nello stesso tempo come laboratorio del pensiero e luogo di discussione, dove sviluppare ulteriori iniziative e progetti finalizzati alla promozione e valorizzazione del vino di Leverano.
Verrà infatti organizzato un giro turistico per le 4 cantine di Leverano e le strade del vino diventano percorsi di interesse paesaggistico-ambientale, culturale e ricreativo, individuati e segnalati, lungo i quali sono presenti appunto le cantine aperte al visitatore, agriturismi, trattorie e rivendite dove con il vino di Leverano, possono essere degustati e acquistati anche altri prodotti tipici locali.
Si potrà degustare un delizioso Leverano bianco, dal caratteristico colore giallo paglierino con riflessi verdognoli, e dal profumo delicato, sapido, con leggera vena fruttata e sentori di mela verde; il sapore risulta asciutto, fresco, con buona persistenza, e sarà ottimo da degustare con frutti di mare crudi, crostacei e piatti a base di pesce, sia arrosto che in umido.
Anche il Leverano rosso, dal colore rosso rubino tendente con gli anni ad assumere riflessi granata, risulterà un eccellente vino, dal sapore caldo, e vellutato e con piacevole retrogusto amarognolo, indicato per accompagnare primi a base di ragù, arrosto allo spiedo,  cacciagione e formaggi stagionati.
Il buon Leverano Rosato composto per l’ 80% da vitigno Negroamaro, e per il 20% da Malvasia Nera, ua un profumo: intenso e delicato con sfumature di lamponi, e ben si abbina a primi piatti con sugo di pomodoro, carni bianche, zuppe di pesce e gamberi allo spiedo.

La Cantina Vecchia Torre di Leverano una tra le più rinomate, è stata fondata nel 1959, quando una manciata di contadini mise insieme le fatiche e permise di far crescere la vite, antidoto unico all’abbandono dei piccoli campi sempre più parcellizzati.  La forza e la lungimiranza di quei primi soci alimenta oggi la moderna azienda, e al 18° Concorso Enologico Internazionale il Leverano DOC Riserva 2005 è stato premiato con la prestigiosa medaglia d’oro: un ambito riconoscimento di qualità e di eccellenza che viene attribuito a solo 20 vini su oltre 3.600 campioni provenienti da 27 paesi.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *