XV edizione, Ulivo scultura vivente, a Putignano

XV edizione, Ulivo scultura vivente, dall’1-12-2012 al 16-12-2012, dalle 10.00 alle 21.00, Putignano.
L’albero d’ulivo in Puglia, soprattutto l’ulivo secolare, non è un albero come altri. L’ulivoè l’albero maggiormente simbolico della Puglia e anche nella iconografia cristiana.
L’ulivo è l’albero che rappresenta la ricca storia di lavoro, di umanità, di tradizioni della Puglia, e immortalarlo durante il periodo natalizio rappresenta un evento davvero ragguardevole.
Per celebrare questo albero meraviglioso, è stato indetto il concorso fotografico dal titolo “Ulivo, scultura vivente” che fin’ora ha visto ben 133 lavori pervenuti ad opera dei 35 fotografi che si sono cimentati per rappresentare l’olivo della Puglia.

Talvolta gli ulivi secolari, questi monumenti spettacolari della natura molti dei quali sono anche più che millenari, non godono del rispetto dovuto, e l’associazione putignanese intende tutelare i magnifici monumenti del patrimonio pugliese dal truce commercio che avviene già da qualche anno.
La pianta dell’olivo, probabilmente originaria della Siria, fu introdotta in Puglia e in altri luoghi del Mediterraneo: conseguenza diretta di questa diffusione è il notevole adattamento della specie a differenti tipi di ambienti con svariate caratteristiche pedologiche e climatiche, così come l’ampia variabilità di caratteri genetici che rendono ogni cultivar differente dall’altra, permettendo le forme più svariate di tronchi e fogliame, delle vere e proprie sculture naturali, da cui il titolo del concorso.

Tanti gli oliveti storici in Puglia, a cui si è potuto attingere per le affascinanti fotografie presentate al concorso: l’oliveto pugliese rappresenta un ambiente semi-naturale, rimasto invariato da secoli, con 50-60 piante ad ettaro, spesso delimitate da una fitta rete di muretti a secco a ridosso dei quali sopravvivono lembi della vegetazione arbustiva mediterranea spontanea. Questo affascinante habitat, oltre all’innegabile valore culturale e paesaggistico di cui è portatore, ha permesso scatti davvero suggestivi oltrechè costituire un ambiente di importanza rilevante per le comunità floristiche e faunistiche che vi trovano rifugio.
Sarà bellissimo scoprire attraverso semplici fotografie che negli oliveti secolari, con tronchi contorti e cavi, nidificano alcune specie come le cince, il gufo, l’upupa e la gazza, e che molti uccelli migratori frequentano a scopo alimentare gli ambienti coltivati; tordi e storni sono comunissimi di inverno negli uliveti, e bellissime sono le foto che òli ritraggono, mentre è più rara uan foto con ballerine bianche o gialle.

Aperto a fotografi dilettanti e professionisti, il concorso è promosso dall’associazione “La Goccia”: tanti i fotografi che hanno scattato anche più di una foto agli ulivi secolari, affascinati dalla bellezza e dalla saggezza che ognuno di loro esprime. Spesso si ritorna sugli stessi esemplari per trarne pace e serenità, coglierli da un nuovo punto di vista, o sotto una luce differente.
La mostra sarà aperta al pubblico da sabato 1 dicembre 2012 fino a domenica 16 dicembre 2012, e i visitatori potranno esprimere la loro preferenza tra le opere in concorso fino al 15 dicembre, contribuendo all’assegnazione del premio popolare.
L’olivo e il suo tronco, vera scultura naturale, raccolgono un intero mondo
che va dalla cultura al lavoro, dalla produzione all’alimentazione, dalla commercializzazione all’esportazione, dal turismo all’ambiente; senza contare i benefici non materiali ottenuti dagli ecosistemi: estetico, culturale, intellettuale, spirituale, scientifico-educativo, psicologico, relazioni sociali, ricreazione e turismo.
Purtroppo talvolta si assiste a una mancata valorizzazione, da cui la mostra fotografica organizzata a Putignano.
La cerimonia di premiazione è prevista per domenica 16 dicembre alle ore 18.30 e sarà preceduta da un intervento culturale dello scrittore Lino Angiuli.

Per info:
Putignano,
Via N. Bixio, 5

Orari: nei giorni feriali dalle ore 19 alle 21; nei giorni festivi dalle ore 10 alle 12 e dalle ore 19 alle 21.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *