XVIII Edizione del Grande Presepe Artistico di Salice Salentino

XVIII Edizione del Grande Presepe Artistico di Salice Salentino, dal 13-12-2012 al 8-1-2012, Salice Salentino

Ogni anno nel periodo natalizio a Salice Salentino si realizza il Grande Presepe Artistico. Il presepe di Salice Salentino, nel 2012 giunto alla sua XVIII edizione, rappresenta la cultura del Salento con gli abiti tradizionali e gli antichi mestieri. Questo presepe artistico nasce dalla creatività di alcuni stimati scenografi professionisti, che danno vita ad una piccola opera d’arte, capace di suscitare l’ammirazione delle molte persone che ogni anno non mancano di visitarlo.
Oggi molti artigiani creano anche pastori che rispecchiano le personalità dei  tempi moderni, quindi non c’è da meravigliarsi se si trovano personalità conosciute nell’ambito delle varie statuette. Inoltre maestri artigiani costruiscono, oltre alle classiche statuette, pastori raffiguranti personaggi moderni, come ad esempio Totò, Cannavaro, Zidane o Berlusconi.

In qualche rappresentazione del passato, a Salice Salentino per la fattura dei presepi si sono utilizzati materiali nobili e soprattutto il corallo, da solo, come in epoca rinascimentale, o insieme all’avorio, alla madreperla, all’osso, all’alabastro e alle conchiglie, nel periodo barocco e rococò, quando alla composizione centrale della Natività facevano corona architetture in stile d’epoca dove si rappresentano scene fantasiose e simboliche.
Oppure si sono realizzati presepi in terracotta, rappresentando come cornice alla Natività, scene di vita contadina e pastorale tipiche del Salento, animate da personaggi caratteristici di quella civiltà come il pastore che dorme, lo zampognaro, il venditore di ricotta o il cacciatore.

Il passaggio dalla esecuzione delle figure in pietra a quelle in legno a tutto tondo, in Salento, può essere storicamente considerato l’atto di nascita del presepe vero e proprio, che si caratterizza subito per la teatralizzazione delle composizioni plastiche e la forte impronta naturalistica affidata alla modellazione dei personaggi: panorami di macchia mediterranea, inframezzati da muretti a secco, dolmen, menhir tipiche costruzioni salentine, arrampicate come su una collina, tra oliveti sconfinati.
Questo tipo di presepe, che si potrà ammirare per il 2012 a Salice Salentino, ha il sapore della tradizione, con il muschio, l’acqua che sgorga dalla fontanella e le casette che si accendono al calar della sera.
Ma la particolarità di questo presepe sono proprio i personaggi, realizzati con dei pezzi di stoffa, che sembrano quasi veri.
I materiali usati per la realizzazione delle case o delle strutture in genere, in questo particolare presepe, sono decisamente diversi ed occasionali: si è fatto spesso affidamento al legno, robusto e di sicuro effetto, ma anche plastica, vetro, e perchè no, anche materiale in disuso e da riciclo.

Il patrimonio architettonico ed artistico del territorio salentino nell’ambito religioso è decisamente importate e fortemente diffuso: a Salice Salentino è ampiamente e significativamente rappresentata ogni forma di insediamento religioso (monastico, rurale, urbano), dal Medioevo all’Ottocento, espressione delle esigenze spirituali della collettività: la chiesa è infatti il luogo di tutti, in cui si manifesta il soprannaturale e in cui si può trovare rifugio. Molti santuari inoltre rappresentavano delle tappe obbligate lungo le vie dei pellegrinaggi. Non poteva mancare dunque un meraviglioso presepe.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *