XXII sagra dell’insalata Grika di Martignano, tra storia e tradizione

XXII sagra dell’insalata Grika di Martignano, tra storia e tradizione, dall’1-7-2013 al 3-7-2013, Martignano

XXII sagra dell'insalata Grika di Martignano, tra storia e tradizioneLe origini della cucina grika risalgono ai tempi delle colonie greche del Salento, quando l’eco dei banchetti della corte dei tiranni della Puglia giungeva ad Atene. In verità la cucina dell’epoca non era molto elaborata: la base era costituita da pesci e carni varie (lepri, conigli, agnelli, capretti) insaporite con aglio ed erbe aromatiche della macchia mediterranea tipica delle campagne del Salento, e cucinate alla brace, da verdure crude o cotte (la cicoria selvatica imperava su ogni tavola), il tutto innaffiato dal vino prodotto dai vigneti salentini già allora celebri.
Si parlava senza dubbio già della famosa Insalata Grika, i cui ingredienti, uguali a quelli di un tempo, oggi sono di provenienza esclusiva della Grecìa Salentina da produttori di assoluta garanzia, nel rispetto della tipicità dei prodotti della terra, della filiera corta e della coltivazione sana e biologica.

La “Sagra dell’insalata grika” che si accompagna a quella della salsiccia, è organizzata dalla Pro Loco di Martignano con il Patrocinio dell’Amministrazione Comunale, e la collaborazione del Parco Turistico Culturale Palmieri. Si tene ogni anno nei giorni 1, 2 e 3 Luglio, e nel 2013 è giunta alla sua XXII edizione.
Gli ingredienti tradizionali dell’insalata grika sono: pomodori, minunceddhe (cetrioli), peperoni, cipolla bianca, peperoncino piccante, rucola selvatica, olive nere, capperi, origano e cacioricotta; naturalmente conditi con olio d’oliva extravergine del Salento.

L’identità gastronomica di un popolo è frutto di una lenta evoluzione multifattoriale, e ciò vale certamente per la Grecìa Salentina, terra da sempre simbolo di cultura e interculturalità. È in quest’ottica che la sagra dell’Insalata Grika viene ripetuta anno dopo anno seguendo antiche ed autentiche ricette salentine: tradizionalmente, infatti si parla di gastronomia pugliese tralasciando le singole peculiarità delle varie zone, e, anche se frequenti sono i riferimenti alla gastronomia salentina lo si fa con approssimazione.
D’altra parte le uniche fonti di una certa attendibilità cui potersi riferire sono quelle orali, che ovviamente presentano notevoli difficoltà di reperimento e che ben pochi cultori si sono occupati fino ad ora della cucina tipica della Grecìa Salentina. I motivi sono probabilmente attribuibili al fatto che la cucina dei contadini della Grecìa Salentina non appariva degna di nota agli occhi degli studiosi, e che quella dei nobili, ricca ed elaborata, non era genuina e salutare.
Risultano quindi estremamente utili gli antichi ricettari che, confrontati con il modo attuale di cucinare i cibi più diffusi, danno l’occasione di rilevare alcune mutazioni determinate da fattori di ordine territoriale e culturale fra una zona e l’altra della Grecìa Salentina. L’insalata Grika di Martignano infatti ha un sapore unico e grazie all’impegno della Proloco “A. Martano” di Martignano, la festa in suo onore apre la stagione estiva salentina, e verranno proposti numerosi eventi correlati proprio sui temi della cucina della Grecìa Salentina.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

2 pensieri su “XXII sagra dell’insalata Grika di Martignano, tra storia e tradizione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *